ottobre: 2018
L M M G V S D
« apr    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Biogas: i comitati a confronto con Spacca.


Riflessioni sull’incontro di sabato 16 u.s. tra Comitatinrete e il Presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca in ordine alla questione biogas

All’indomani dell’incontro, quasi tutti i giornali titolano: “Spacca apre ai comitati”.

Ci sembra un titolo appropriato ed altrettanto correttamente, come nel comunicato congiunto, è stato precisato che il confronto è sulla normativa, non certo sui singoli impianti.

Abbiamo chiesto ed ottenuto che il referente regionale fosse il segretario generale, a capo della struttura burocratica regionale, e non il dirigente del Servizio Territorio Ambiente ed Energia Dott. Arch. Antonio Minetti.

Non ci sembra infatti che l’Arch. Minetti – vero assessore all’ambiente dal 2005 ad oggi – possa dare un contributo alla risoluzione delle problematiche emerse in ordine alle 32 autorizzazioni rilasciate per gli impianti a biogas, vuoi perchè la P.F. Rete Elettrica Regionale, Autorizzazioni Energetiche, Gas e Idrocarburi che le ha emanate rientra sotto il suo coordinamento, vuoi perché le “sbrigative” autorizzazioni sono state rilasciate anche grazie all’introduzione di modifiche normative avallate dal suo servizio.

Non sappiamo se l’apertura di Spacca sia sincera. Riteniamo però doveroso, da parte nostra, non respingere mai per partito preso o per falsi ideologismi la richiesta di dialogo da parte delle Istituzioni.

Noi l’abbiamo sempre cercata a tutti i livelli facendo, nel caso specifico della L.R. Marche 3/2012 e degli impianti a biogas tre proposte :

1) Adeguamento della L.R. Marche 3/2012 agli standard europei e al dettato costituzionale;

2) Sospensione degli effetti delle autorizzazioni rilasciate;

3) ATTO DI INDIRIZZO AMMINISTRATIVO PER VINCOLARE IL LAVORO DEI FUNZIONARI REGIONALI AL RISPETTO DELLE NORME NAZIONALI E COMUNITARIE.

Purtroppo queste proposte furono respinte dal Consiglio Regionale (una addirittura con votazione in pareggio 19 a 19).

Ora, lo stesso Presidente Spacca ha dovuto ammettere che “forse, alla luce dei fatti, avevate ragione voi”.

Il tavolo di lavoro sulla normativa non fermerà i lavori dei singoli comitati e di Comitatinrete.

Anzi più saremo capaci di condurre positivamente le decisioni scaturite dai due incontri del 2 marzo u.s. più si aprirà la possibilità di fare avanzare le nostre istanze per la tutela dei diritti dei cittadini e per sostenere il lavoro dei tre ordini della Magistratura ormai impegnati: penale, giurisdizionale e contabile.

Naturalmente il confronto amministrativo non preclude, anzi amplia, il confronto con i gruppi politici presenti o non in Consiglio Regionale.

Ricordiamo a tutti i prossimi appuntamenti:

1) 25 marzo 2013, Trodica di Morrovalle: punto sulla centrale di Sarrocciano ed apertura della vertenza per il disastro ambientale provocato dalla centrale di Loro Piceno;

2) 11 aprile 2013, Ancona – Via Tiziano 44: sit in – incontro – manifestazione dei Comitati contro l’elettrodotto Fano-Teramo

3) 13 aprile 2013, Jesi: convegno su principio di precauzione e principio di concertazione. Relatore Prof. Melchionna, già magistrato, distaccato

3) Fine aprile, Ancona: incontro manifestazione sul biogas e presentazione del “libro bianco” redatto dai comitati sulle irregolarità nelle procedure regionali per il rilascio delle autorizzazioni.

Cittadini non sudditi. Non sta ai politici chiedere a noi da che parte stiamo, sia noi a chiedere ai politici da che parte stanno loro: con i cittadini, in difesa dei loro diritti, o a tutela degli speculatori?

Comments are closed.