ottobre: 2017
L M M G V S D
« giu    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

IL PRESIDENTE CERISCIOLI NON SA DI ESSERE L'ASSESSORE ALLA SANITA'?

Apprendiamo sconcertati dalla stampa locale della telefonata che sarebbe intercorsa tra il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, con delega alla Sanità, e il Sindaco di Sassocorvaro nella mattinata di Lunedì 04 Gennaio u.s., poco prima che quest’ultimo incontrasse altri sindaci dell’alto Montefeltro per discutere del caos e delle ultime follie che la presunta “riforma” della Sanità marchigiana ha generato nel nostro entroterra. Durante tale telefonata il presidente si sarebbe detto meravigliato di quanto sta accadendo negli ospedali di Sassocorvaro, Cagli e Fossombrone e che tali decisioni non sono assolutamente frutto della sua volontà.

A fronte di tale affermazione sorge spontaneo chiedersi se il presidente Ceriscioli abbia ben chiaro cosa significhi essere il presidente di una Regione o addirittura se egli ricorda avere trattenuto la delega alla Sanità, perché solo in questo caso si può comprendere la sua telefonata ai sindaci dell’alto Montefeltro e la ragione per cui non abbia ancora preso urgenti e adeguati provvedimenti

[...] Continua a leggere IL PRESIDENTE CERISCIOLI NON SA DI ESSERE L’ASSESSORE ALLA SANITA’?

Trivelle sul territorio: i comitati dicono NO e il Ministero... pure

Niente trivellazioni a Monte Porzio: il Ministero dice no.
Questo il comunicato emesso da Regione Marche ne dà notizia l’assessore regionale all’ambiente Angelo Sciapichetti.che, memore delle sconfitte dell’Ente nel confronto coi cittadini in tante altre vertenze in cui dalla base abbiamo difeso il diritto alla salute, alla tutela dell’ambiente e del paesaggio, si presenta in questo caso come tutore dell’interesse pubblico:

“La Commissione per gli idrocarburi e le risorse minerarie del Ministero dello Sviluppo economico – comunica l’Assessore – ha risposto negativamente all’istanza di permesso di ricerca a Monte Porzio, anche grazie al lavoro che abbiamo svolto in seno alla Commissione stessa. Con i nostri tecnici Mario Smargiasso e Velia Cremonesi e partecipando io stesso agli incontri ministeriali, abbiamo portato a Roma le legittime istanze emerse dal territorio su questa vicenda. La nostra azione, apprezzata anche dai vertici del Dicastero, non è pregiudiziale.

Ascoltiamo ciò che esprime il territorio, a cominciare dai sindaci, e cerchiamo di trovare margini

[...] Continua a leggere Trivelle sul territorio: i comitati dicono NO e il Ministero… pure

Trivellazioni e salute: oltre all’impatto ambientale anche quello sanitario.

Il Bollettino ufficiale degli idrocarburi e delle risorse geotermiche del Ministero Sviluppo economico ha riportato, in data 30 aprile 2015, notizia della istanza di permesso di ricerca di idrocarburi nel nostro territorio (18 comuni, per un’area di oltre 208 chilometri quadrati) da parte della società Mac Oil Spa, legata a Petrocorp Inc.

Sono ufficialmente interessati i Comuni di Barchi, Castel Colonna, Castellone di Suasa, Corinaldo, Fratte Rosa, Mondavio, Mondolfo, Monte Porzio, Montemaggiore al Metauro, Monterado, Orciano di Pesaro, Ostra, Piagge, Ripe, San Costanzo, San Giorgio di Pesaro, San Lorenzo in Campo, Senigallia.

Il 5 agosto u.s. è scaduto il termine per eventuali manifestazioni di interesse da parte di eventuali ditte concorrenti di Mac Oil Spa; ora entra nel vivo il procedimento ministeriale di autorizzazione.

Ancora una volta il nostro territorio è stato fatto bersaglio di speculazione economica con il favore di una classe politica e di un apparato burocratico incompetenti e arroganti.

I Comitati in rete, insieme alle istituzioni

[...] Continua a leggere Trivellazioni e salute: oltre all’impatto ambientale anche quello sanitario.

RICHIESTA DI INCONTRO AL PRESIDENTE DELLA REGIONE

Lettera aperta

Gent.le prof Ceriscioli,
complimenti per la sua elezione a Presidente della Regione Marche ed auguri di buon lavoro.

Ci permetta due riflessioni. La prima attiene al grado di consenso che è stato espresso dai cittadini marchigiani.
Oltre la metà degli aventi diritti al voto non si è recata alle urne. E’ evidente che l’”offerta politica”, pur così vasta e variegata (ben 5 candidati presidente e 10 liste di partito) non è riuscita a coinvolgere e convincere la maggioranza dei marchigiani. Si fosse trattato di un referendum sarebbe stato annullato. Si fosse trattato di un Comune, vedi Sant’Angelo in Vado nel 2014 o Monte San Pietrangeli nel 2015, verrebbe nominato un commissario e sarebbero riconvocate le elezioni tra un anno.

La seconda attiene alla macchina burocratica della Regione. Non possiamo credere che Lei si appresti a “governare”, legittimamente, l’Ente senza porsi il problema dell’efficienza e della funzionalità della macchina amministrativa. Da BUON INSEGNANTE DI MATEMATICA E DA FIGLIO DI

[...] Continua a leggere RICHIESTA DI INCONTRO AL PRESIDENTE DELLA REGIONE

Provincia di Ancona: NO al Gliphosate, una vittoria anche nostra

Provincia di Ancona rinuncia all’uso dei glifosati e invita i comuni all’adeguamento.
Atto promosso dalle associazioni e votato all’unanimità in consiglio provinciale.

COMUNICATO CONGIUNTO

Liana Serrani, Presidente della Provincia di Ancona

Fabio Taffetani presidente Ass.ne Pan Italia

Loris Asoli co-presidente Ass.ne REES Marche

Enzo Malavolta presidente Ass.ne AIAB Marche

Carlo Cardarelli presidente Ass.ne di consumatori ACU Marche

Maurizio Sebastiani Presidente regionale Ass.ne Italia Nostra

Gianfranco Marcellini presidente Ass.ne Italia Nostra Arcevia

Marina Carbonetti presidente Ass.ne BioLogicheMarche

COMUNICANO QUANTO SEGUE

In un esempio ormai raro, di questi tempi, di collaborazione tra cittadini ed istituzioni, la Provincia di Ancona, in data 28/04/2015, con proprio atto di Consiglio n.36, votato all’unanimità dai Consiglieri presenti, ha deciso di rinunciare, in nome del principio di precauzione, all’utilizzo di prodotti chimici (molecola glifosate in testa) atti alla pulizia delle banchine e pertinenze stradali, trasmettendo altresì tale atto a tutti i comuni della provincia, con un implicito invito ad adeguarsi.

Tale decisione deriva dalla presentazione da parte delle

[...] Continua a leggere Provincia di Ancona: NO al Gliphosate, una vittoria anche nostra

SANITA' PRIVATA - UN ENTUSIASMO MAL RIPOSTO.

Il Consigliere regionale Carloni ed i servizi pseudo-privati nella sanità regionale

Sulla cronaca locale di domenica un entusiasta Mirko Carloni, reduce da una visita guidata a quello che fu l’ospedale di Sassocorvaro, inneggiava allo “splendido presente” e, se abbiamo inteso bene le sue parole, all’ancora più radioso futuro che si prospetta per l’intervento “privato” nella gestione della sanità regionale.

Ci permetta, il consigliere Carloni, cui pure dobbiamo dare atto di avere cercato nel recente passato di capire e condividere temi da noi posti come nel famigerato caso biogas, di dissentire ed elencare brevemente i motivi principali del nostro pensiero.

1) L’ignoranza delle questioni in gioco.

Gli interventi “privati” -adoperiamo le virgolette perché senza il cospicuo finanziamento “pubblico” non ci sarebbero -non possono nascondere la realtà. Si è chiuso un ospedale, quello di Sassocorvaro, e se ne stanno chiudendo altri 12, che assicuravano gli interventi di pronto soccorso in tempi ragionevoli ad una popolazione dispersa in un vasto e

[...] Continua a leggere SANITA’ PRIVATA – UN ENTUSIASMO MAL RIPOSTO.

Calamità naturali: cos'è il DAMAC

Riceviamo e pubblichiamo:

CALAMITA’ “NATURALE”, STATO DI EMERGENZA, INTERVENGA IL GOVERNO

Le paroline magiche ed ingannatrici

L’arrabbiato mare adriatico ha fatto sfracelli e danni materiali notevolissimi su tutta la costa marchigiana.

E’ un fatto incontestabile. La natura vuole i suoi spazi e reagisce con tutta la sua forza agli scempi dell’uomo.

Ed allora si scatena l’orgia parolaia dei politici, ben assecondati da TV e giornali, e con il supporto “neutro” dei cosiddetti “tecnici”, specie di quelli che godono dei lauti stipendi pubblici.

La forza maligna e non prevedibile della natura è l’unica responsabile di tutto cio’, secondo lor signori.

Quindi, di fronte all’imponderabile, è necessario raccogliere le forze, non parlare di responsabilita’, prendere atto della emergenza, dichiarare lo stato di calamita’ e chiedere l’intervento immediato e necessario del governo, cioe’ dello stato babbo e padrone.

E’ il solito film, che si ripete in continuazione. Stanchi gli operatori che lo proiettano, ancora piu’ stanchi e sfiduciati, increduli e rassegnati gli spettatori

Particolarmente sgradevole la voce

[...] Continua a leggere Calamità naturali: cos’è il DAMAC