ottobre: 2017
L M M G V S D
« giu    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Lettera aperta spedita ai Sindaci della provincia di Pesaro e Urbino in vista della conferenza di Area Vasta 1

Lettera aperta spedita ai Sindaci della provincia di Pesaro e Urbino in vista della conferenza di Area Vasta 1 del prossimo 20 Luglio.

Ai Sig. Sindaci della provincia di Pesaro e Urbino, ci permettiamo di inviarvi questa lettera per ricordare che in merito alla gestione dei soldi pubblici in ambito sanitario, argomento in programma nella prossima conferenza di Area Vasta di Mercoledì 20 Luglio p.v., i temi fondamentali imprescindibili, posti dai comitati del Coordinamento, per qualunque dibattito proficuo sono, a nostro avviso, i seguenti:

1 – Nessun provvedimento di pianificazione sanitaria adottato dal 2012 ad oggi risulta corredato dai necessari studi sulle patologie della popolazione marchigiana, da indagini epidemiologiche, dalla verifica delle effettive esigenze della popolazione a breve, medio e lungo termine mentre allo stesso tempo da dati ISTAT diminuisce l’aspettativa di vita e da fonte EUROSTAT aumento il tempo di vita in malattia;

2 – Dall’anno 2000 al 2012 la spesa pubblica sanitaria regionale è aumentata di

[...] Continua a leggere Lettera aperta spedita ai Sindaci sulle politiche sanitarie

Sanità: si vende aria fritta.

Stando a quanto pubblicato dalla stampa locale si direbbe che a Fossombrone ci sia qualcosa da festeggiare in materia di Sanità; ciò si evince soprattutto leggendo ciò che pubblica il PD locale - lo stesso che incontra nelle segrete stanze  ”l’assessore che non conta”  Mezzolani - i cui rappresentanti locali non hanno ancora compreso che la “Casa della salute”  non è un ospedale e non avrà servizi ospedalieri, né il Punto di Primo Intervento inserito in tale struttura, anche nell’ipotesi di funzionamento H24, né disporrà di risorse professionali, dotazioni e servizi indispensabili alla gestione delle emergenze, quelle serie!

Teniamo a precisare infatti che fino a poco più di un anno fa l’ospedale di Fossombrone, pur dopo anni travagliati in cui era stato abbondantemente privato di servizi e personale, contava su 78 posti letto (68 Ospedalieri + 10 Hospice), reparti di chirurgia, medicina e lungodegenza, un efficiente punto di primo intervento H24, laboratorio analisi e diagnostica H24.

Ad oggi invece, relativamente ai 70 posti letto tanto sbandierati per la “ Casa della Salute”, scopriamo che:

30 sarebbero di

[...] Continua a leggere Sanità: si vende aria fritta.

Sanità: presentato il ricorso al TAR

Parte ora la vera  e propria azione legale a difesa del diritto alla salute, dopo i primi passi per la difesa dei diritti con  l’Ordinanza comunale riguardante la penalizzazione dell’attività del Laboratorio analisi dell’Ospedale di Fossombrone  e l’Esposto inerente presentato dai Comitatinrete.

Il ricorso è stato notificato venerdì 19 luglio da parte del Comune di Barchi, che ha conferito mandato in tal senso allo studio legale Avv. M.R. Mazzi.

L’atto è stato predisposto in base alle linee di indirizzo indicate dal Sindaco di Barchi, che abbiamo reputato essere coincidenti con gli interessi del territorio e della cittadinanza, ed è il frutto della collaborazione fra lo studio legale incaricato, alcuni medici di base operanti sul territorio, un esperto di pianificazione e gestione sanitaria dell’Emilia Romagna, un esperto di pianificazione e gestione sanitaria dell’Umbria iscritto all’ISDE (Associazione Medici per l’Ambiente), alcuni tecnici di Comitatinrete e del Comitato a Difesa dei Diritti di Fossombrone.

 

Sono state impugnate le Delibere di Giunta

[...] Continua a leggere Sanità: presentato il ricorso al TAR

RIGETTATA la Legge regionale sulla Valutazione d’impatto ambientale!

La CORTE COSTITUZIONALE, con sentenza nr. 93 del 20.05.2013, ha dichiarato “l’illegittimità costituzionale degli allegati A1, A2, B1 e B2 alla legge della Regione Marche 26 marzo 2012, n. 3 (Disciplina regionale della valutazione di impatto ambientale – VIA), nel loro complesso, nella parte in cui, nell’individuare i criteri per identificare i progetti da sottoporre a VIA regionale o provinciale ed a verifica di assoggettabilità regionale o provinciale, non prevedono che si debba tener conto, caso per caso, di tutti i criteri indicati nell’Allegato III alla direttiva 13 dicembre 2011, n. 2011/92/UE (Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio concernente la valutazione dell’impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati – codificazione), come prescritto dall’articolo 4, paragrafo 3, della medesima.

Dunque, abbiamo sempre avuto ragione: la L.R. Marche nr. 3/2012 è incostituzionale e l’esclusione dei progetti dalla procedura di V.I.A. da parte della Regione ha comportato violazione della normativa europea.

Di conseguenza chiediamo la revoca immediata di

[...] Continua a leggere RIGETTATA la Legge regionale sulla Valutazione d’impatto ambientale!

Risultati regionali, ‘5 stelle’ sbanca tutto: quanto c’entra l’ambiente.

Lo sappiamo bene noi marchigiani, e  nella nostra Regione il Movimento 5 stelle ha raccolto più consensi che altrove, dialogare sui temi della difesa dell’ambiente e della salute con la coalizione Pd-UdC, quella che commentando i risultati elettorali  il governatore Spacca ha rimpianto di non poter diffondere come modello, era ormai praticamente impossibile.
Dalla scandalosa vicenda dell’inceneritore a biomasse di Schieppe, al parco eolico dei Piani Rotondi di Pergola autorizzato a ridosso alle “case invisibili” (per la ditta e i distratti funzionari di ARPAM e Regione), alla loggia del biogas in cerca di nuovi incentivi pubblici … alla progettata, e per fortuna bloccata dai cittadini, turbogas di Corinaldo … al disastro ambientale previsto con le trivellazioni, i rigassificatori off-shore, lo stoccaggio di gas naturale di San Benedetto del Tronto.
Una selva di progetti decisi lontano dai territori e dai cittadini, difesi e propugnati dai “tecnici” regionali.
La sicumera del segretario PD Ucchielli, che ha assicurato che “loro” non

[...] Continua a leggere Risultati regionali, ‘5 stelle’ sbanca tutto: quanto c’entra l’ambiente.

Provincia di Pesaro e Urbino: c’è chi difende la Finanza dei Crack.

 

Siamo costretti a intervenire di nuovo sulla vicenda riguardante il bilancio della Provincia di Pesaro e Urbino, dopo la nostra nota del’ottobre scorso e la nostra diffida, congiunta col Coordinamento Acqua Bene Comune, a vendere le quote pubbliche della partecipazione in Marche multi servizi, attuata secondo il dirigente Domenicucci per motivi dovuti al  “momento storico”.

La vendita delle quote MMS, un patrimonio che fruttava un utile considerevole ogni anno, è stata attuata paventando addirittura, ricordiamo le dichiarazioni contraddittorie e mutevoli degli amministratori, un fallimento economico della Provincia, la “colpa” era dei costi dell’emergenza neve e del Patto di stabilità.

Nessuna risposta circostanziata fu data alla nostra nota nella quale esaminando i dati di bilancio ci chiedevamo perché, invece di vendere quote fruttifere, la Provincia non avesse scelto subito soluzioni alternative e non negoziasse altrimenti con le banche.

La risposta la dà ora lo stesso Domenicucci, rispondendo a polemiche di matrice elettorale sul debito causato dall’investimento in titoli Derivati,

[...] Continua a leggere Provincia di Pesaro e Urbino: c’è chi difende la Finanza dei Crack.

Le attività dei comitati: vittorie e grinta

Il TAR MARCHE, con sentenza nr. 9/2013 depositata il 9 gennaio u.s., ha accolto il ricorso presentato dagli abitanti dei Piani Rotondi di Pergola, difesi dall’avv. Maria Raffaela Mazzi con l’assistenza tecnica del geom. Sadori Alfredo, contro l’autorizzazione unica per la realizzazione di un maxi parco eolico.

Tanto il Tribunale ha deciso riconoscendo fondate le contestazioni dei residenti in ordine al mancato rispetto della normativa acustica e, soprattutto, in ordine alla inadeguata istruttoria da parte degli Enti coinvolti e, in primis, della Regione Marche e dell’ARPAM.

Macroscopiche sono risultate  le “inesattezze” del progetto e le “ sviste” di detti Enti, sempre che tali possano essere definite. Basti ricordare che in sede di verificazione è emerso che i dieci aerogeneratori – alti 150 metri con diametro rotore 100 metri – sarebbero stati ubicati a distanze di poco superiori ai 200 metri dalle abitazioni; abitazioni che l’ARPAM e la ditta proponente avevano dichiarato non esistere!

A ciò si aggiunga

[...] Continua a leggere Le attività dei comitati: vittorie e grinta

Gestione idrica: comitati diffidano a svolgere l'asta

Vendita all’asta quote MMS. I comitati diffidano la Provincia dal procedere.

Il coordinamento dei comitati per la difesa delle valli del Metauro, Cesano e Candigliano, unitamente al Coordinamento provinciale Acqua Bene Comune, diffonderanno a breve un testo esplicativo della diffida dal procedere che è stata predisposta nei confronti dell’Amministrazione provinciale, del suo presidente Ricci e del direttore generale Domenicucci, riguardo l’asta pubblica prevista per domani, mercoledì 21 novembre nel corso della mattinata.

La diffida, inviata anche alla Corte dei Conti, prende in esame gli avvenimenti di questi ultimi mesi riguardanti il paventato “buco in bilancio” provinciale che avrebbe dato la giustificazione a porre in vendita la quasi totalità delle quote azionarie di MMS in possesso dell’ente, e disamina sia la decisione di vendere un bene fruttifero, sia la procedura di vendita e la perizia di stima sul valore di mercato delle quote.

Entrambi i comitati intendono procedere con la pressione sulle forze politiche, sugli amministratori locali, e anche

[...] Continua a leggere Gestione idrica: i comitati diffidano a svolgere l’asta

Bilancio provinciale: quel che la neve NON copre

Note sulla relazione del Collegio dei Revisori “Parere dell’Organo di revisione sulla proposta di bilancio 2012” (verbale n°7 del 12 aprile 2012) e sulla Deliberazione 74/2012 (Bilancio di esercizio 2012).

Riteniamo opportuno, in questo clima da panico della bancarotta creato ad arte nella propedeutica alla decisione consiliare della Provincia di vendere gran parte delle sue quote di Marche multiservizi, indicare a tutti i cittadini i DATI REALI, in modo che ognuno possa trarne le sue conclusioni.

Partiamo dalla relazione dei Revisori, che prende in esame sia i dati del Bilancio di previsione 2012, sia i dati relativi alla gestione dell’esercizio 2011 e valuta le stime effettuate per il Bilancio pluriennale 2012-2014. E’ possibile quindi farsi una opinione sulla solidità della situazione economica della Provincia al di là delle cifre offerte ai media in questi giorni, prendendo poi in esame la Delibera 74/2012 sul Bilancio di esercizio e confrontando i dati, per verificare se in realtà la scelta

[...] Continua a leggere Bilancio provinciale: quel che la neve NON copre

Il METAURO che non c’è più…

I Cantori del Metauro prendono atto con soddisfazione dell’esito del referendum che ha sancito come gli Italiani siano contratri alla privatizzazione della gestione dell’acqua ritenendola bene comune e basta !

 Dovremmo festeggiare questa vittoria epocale, ma noi, nella Valle del Basso Metauro, abbiamo poco da rallegrarci dato che la gestione dell’acqua del Fiume Metauro è paradossale.

 Le acque correnti del Fiume, nella bassa valle, SONO STATE ESPROPRIATE dall’attuale Marche Multiservizi spa di Pesaro e dall’Aset din Fano, rispettivamente negli anni ’70 ed ’80. Tutto cio’ in attesa che la Regione Marche realizzasse il piano regolatore degli acquedotti.

 IL PIANO DEVE ESSERE ANCORA REDATTO.

 Intanto le citta’ di Fano e Pesaro ci rubano 600 litri/secondo, quando la portata del Metauro, nei mesi estivi, non supera i 400 l/sec..La carenza viene fornita dall’ENEL, con rilasci dai suoi bacini.

 La morale della storia è che, negli ultimi 20Km del Metauro, le poche acque che vediamo appena scorrere sono, per lo piu’, acque reflue

[...] Continua a leggere Il METAURO che non c’è più…