dicembre: 2017
L M M G V S D
« ott    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Trivelle sul territorio: i comitati dicono NO e il Ministero... pure

Niente trivellazioni a Monte Porzio: il Ministero dice no.
Questo il comunicato emesso da Regione Marche ne dà notizia l’assessore regionale all’ambiente Angelo Sciapichetti.che, memore delle sconfitte dell’Ente nel confronto coi cittadini in tante altre vertenze in cui dalla base abbiamo difeso il diritto alla salute, alla tutela dell’ambiente e del paesaggio, si presenta in questo caso come tutore dell’interesse pubblico:

“La Commissione per gli idrocarburi e le risorse minerarie del Ministero dello Sviluppo economico – comunica l’Assessore – ha risposto negativamente all’istanza di permesso di ricerca a Monte Porzio, anche grazie al lavoro che abbiamo svolto in seno alla Commissione stessa. Con i nostri tecnici Mario Smargiasso e Velia Cremonesi e partecipando io stesso agli incontri ministeriali, abbiamo portato a Roma le legittime istanze emerse dal territorio su questa vicenda. La nostra azione, apprezzata anche dai vertici del Dicastero, non è pregiudiziale.

Ascoltiamo ciò che esprime il territorio, a cominciare dai sindaci, e cerchiamo di trovare margini

[...] Continua a leggere Trivelle sul territorio: i comitati dicono NO e il Ministero… pure

Provincia di Ancona: NO al Gliphosate, una vittoria anche nostra

Provincia di Ancona rinuncia all’uso dei glifosati e invita i comuni all’adeguamento.
Atto promosso dalle associazioni e votato all’unanimità in consiglio provinciale.

COMUNICATO CONGIUNTO

Liana Serrani, Presidente della Provincia di Ancona

Fabio Taffetani presidente Ass.ne Pan Italia

Loris Asoli co-presidente Ass.ne REES Marche

Enzo Malavolta presidente Ass.ne AIAB Marche

Carlo Cardarelli presidente Ass.ne di consumatori ACU Marche

Maurizio Sebastiani Presidente regionale Ass.ne Italia Nostra

Gianfranco Marcellini presidente Ass.ne Italia Nostra Arcevia

Marina Carbonetti presidente Ass.ne BioLogicheMarche

COMUNICANO QUANTO SEGUE

In un esempio ormai raro, di questi tempi, di collaborazione tra cittadini ed istituzioni, la Provincia di Ancona, in data 28/04/2015, con proprio atto di Consiglio n.36, votato all’unanimità dai Consiglieri presenti, ha deciso di rinunciare, in nome del principio di precauzione, all’utilizzo di prodotti chimici (molecola glifosate in testa) atti alla pulizia delle banchine e pertinenze stradali, trasmettendo altresì tale atto a tutti i comuni della provincia, con un implicito invito ad adeguarsi.

Tale decisione deriva dalla presentazione da parte delle

[...] Continua a leggere Provincia di Ancona: NO al Gliphosate, una vittoria anche nostra

Regione Marche: il Consiglio di Stato dice NO

IL CONSIGLIO DI STATO FA “GIUSTIZIA” DELL’INETTITUDINE E DELL’ARROGANZA DI SPACCA E DEGLI IM-”PRENDITORI”

Abbiamo più volte definito surreale la testardaggine vuota con cui politici regionali (Spacca, Malaspina, Sollazzi e Giannini soprattutto), strapagati ed inefficaci dirigenti della Regione Marche, im-“prenditori” del settore energetico (chi non ricorda le esternazioni del Sig. Pesaresi), hanno cercato di imporre alle nostre comunità le obsolete ed economicamente perdenti centrali a biogas.

Abbiamo più volte anche scritto e detto che le motivazioni vere andavano cercate nel ricco “bottino” che le normative italiane promettevano: oltre 600 milioni di Euro di benefici pubblici in 12 anni.

Ed abbiamo più volte ripetuto che non temevano le azioni della ” troica” marchigiana perchè avevamo ragione, avremmo saputo difenderla ed eravamo disposti anche a citare la Regione Marche presso la Corte Europea di Giustizia. Troppo chiare sono infatti la direttiva comunitaria sulla disciplina di V.I.A. e la sentenza della Corte Costituzionale n. 93/2013.

Ora il Consiglio di Stato ha fatto

[...] Continua a leggere Regione Marche: il Consiglio di Stato dice NO

Affare BIOGAS: i Sindaci a rapporto...

In tutta una serie di circostanziate prese di posizione abbiamo documentato lo stato catatonico del governo regionale delle Marche sulla vicenda biogas e non solo.

Ricordiamo il nostro comunicato SPACCA HA PERSO IL CONTROLLO – 5, relativo alla proposta di Legge regionale sulla VIA di cui alla DGR 825/2013, mai trasformata il legge.

Ora la giunta Spacca ci riprova con la proposta di legge n. 384/2013. Abbiamo evitato finora di intervenire, poco c’è da aggiungere a quanto già  scritto all’epoca, se non forse registrare un ulteriore peggioramento.

Infatti eravamo curiosi di assistere al dibattito surreale – e dimentico dei precedenti – che si è sviluppato da parte di varie forze politiche, presenti e non in Consiglio Regionale. Ci siamo riservati di dire la nostra in sede di IV Commissione e di Crel documentandola ed attrezzandoci a resistere, per battere ancora la Regione Marche, come sempre ci è capitato in questi dieci anni.

Ma siamo costretti a fare una piccola

[...] Continua a leggere Affare BIOGAS: i Sindaci a rapporto…

Elettrodotto, è deciso: si osservino le direttive CE.

Il Coordinamento dei comitati attivi contro il progetto di Terna spa dell’ elettrodotto Fano-Teramo 380kV esprime ringraziamento alla IV Commissione Regionale presieduta dal consigliere Giancarli e soddisfazione per la
mozione approvata il 12 novembre dalla Assemblea Legislativa delle Marche con cui si invita la Giunta Regionale a prendere provvedimenti finalizzati all’ annullamento della DGRM 689/2007 istitutiva del corridoio ottimale per la
definizione del tracciato dell’elettrodotto in proposta.
Abbandonando la monotona formula del “rivedere con Terna la reale necessità dell’opera alla luce dell’effettivo fabbisogno elettrico e ridiscutere il tracciato”  i Consiglieri regionali hanno finalmente accolto quanto dai comitati asserito:
1 -che la DGRM 689/2007 è una delibera senza futuro, perché inosservante delle prescrizioni e leggi vigenti nonché della emanazione di numerose direttive comunitarie emanate dopo la delibera de quo, anche se le sentenze della
Corte Costituzionale (una a caso: la 93/2013) parlano chiaro: le direttive sono legge e vanno applicate a prescindere dai tempi di recepimento dei singoli stati membri. In

[...] Continua a leggere Elettrodotto, è deciso: si osservino le direttive CE.

SPACCA DICE NO AL MAXI-ELETTRODOTTO FANO-TERAMO

Il coordinamento dei comitati marchigiani che si sono costituiti per fronteggiare il progetto di costruzione ad opera di Terna spa del nuovo elettrodotto 380kv Fano-Teramo prende atto di quanto comunicato il 9 u.s. dal Presidente della Giunta regionale Gian Mario Spacca sulla necessità di chiudere con esito negativo il procedimento avviato sei anni fa.

Esprimiamo soddisfazione per tale pronunciamento, frutto della azione responsabile e sinergica di tanti cittadini (perché dimenticati nel comunicato emanato dalla Regione?) e dell’efficace coinvolgimento che hanno saputo operare nei confronti di esponenti politici e soprattutto dei propri amministratori locali.
Siamo lieti di dare atto a tutti i componenti della Commissione regionale Ambiente, presieduta dal consigliere Giancarli, di un rapporto corretto e costruttivo. Chiederemo un ulteriore incontro alla stessa entro la prima meta’ di settembre.

A maggior ragione proseguiamo nella richiesta di revoca della DGRM 689/2007 istitutiva del procedimento, quale consequenziale atto amministrativo che depauperi quanto avviato a suo tempo, in considerazione anche dei presupposti

[...] Continua a leggere SPACCA DICE NO AL MAXI-ELETTRODOTTO FANO-TERAMO

Elettrodotto: lettera all'Assessore Malaspina.

Gent.ma Assessore Malaspina,

ci permetta di essere franchi come è nostro costume.

Dissentiamo totalmente da quanto da lei affermato (Cfr. https://www.facebook.com/notes/regione-marche/vicenda-terna-lassessore-allambiente-malaspina-risponde-al-presidente-feliciotti/473600346062986) , in polemica pretestuosa con il Presidente Feliciotti, che non ha bisogno certamente della nostra tutela.

Se interveniamo è perché Lei, nella Sua polemica, torna a riaffermare concetti che cozzano con la logica, con il merito della questione ed urtano contro le legittime istanze che i Comitatinrete portano avanti.

Ci consenta una premessa: L’ASSESSORATO AL DISASTRO AMBIENTALE DELLE MARCHE È UNO DEI PIÙ DIFFICILI DA RICOPRIRE.

Ne sanno qualcosa i suoi due precessori, l’uno non rieletto in Consiglio, il secondo “accantonato” per motivi politico-comunicativi, sembrerebbe, ma sostanzialmente per la sua evanescenza e per le ripetute sconfitte subite di fronte all’incalzare dei cittadini, dei Sindaci e dei Comitati.

Abbiamo individuato da tempo la causa della non efficienza dei politici che hanno gestito l’assessorato a cui da poco Lei è stata chiamata.

L’abbiamo individuata nella constatazione che l’assessore vero, dal 2005 in poi,

[...] Continua a leggere Elettrodotto: lettera all’Assessore Malaspina.

Incontro sul biogas con la Commissione regionale d'inchiesta

Martedi 26 Giugno la delegazione dei Comitatinrete del settore biogas-biomasse è stata ricevuta in audizione dalla Commissione d’inchiesta, costituita dal Consiglio Regionale delle Marche per l’approfondimento delle tematiche scaturite dalla questione del biogas-biomasse ed eolico.
La delegazione era composta dai Comitati di Fano, Montefelcino, Ostra, Matelica, Petriolo, Corridonia, Recanati e Monteprandone ed era rappresentativa dei Comitati di Urbino, Cartoceto ed Apiro, impossibilitati ad intervenire. Completavano la delegazione Adriano Mei, per il coordinamento, e l’avv. Raffaella Mazzi, consulente legale del Coordinamento e patrocinante legale dei Comitati biogas-biomasse.
Alla commissione tutti i comitati presenti hanno singolarmente esposto le contraddizioni, i ritardi, la mancanza del rispetto dei diritti dei cittadini e delle competenze dei Sindaci rilevati in tutto il percorso procedurale ed addebitabili non solo agli incaricati della conduzione dei procedimenti, ma anche del responsabile del settore ambiente della Regione che, benché informato, ha sempre avallato l’operato dei suoi subordinati.

Particolarmente significativo l’intervento accorato dell’enologo Potentini, di Matelica, che ha posto

[...] Continua a leggere AUDIZIONE DEI COMITATINRETE DA PARTE DELLA COMMISSIONE D’INCHIESTA REGIONALE SUL BIOGAS

SPACCA HA PERSO IL CONTROLLO (5)

Da inguaribili ottimisti, fiduciosi nell’altrui capacità di comprendere gli errori e di emendarli, eravamo convinti che Spacca, dopo la debacle della sentenza della CC n. 93/2013 che ha duramente censurato l’illegittimità costituzionale della L.R. Marche nr. 3/2012, avesse aperto un confronto per porre termine a tanti anni di cattiva legislazione regionale e, al contempo, per porre rimedio ai già gravi danni subiti da cittadini, imprenditori e dagli stessi Enti Locali, Regione compresa.

Fu scritto che “errare è umano, perseverare è diabolico”, ma  Spacca, evidentemente, non hai mai letto tale frase. Ci riferiamo alla proposta di legge di cui alla D.G.R. nr. 825 del 28.05.2013 – Modifiche alla legge 26 marzo 2012, n. 3 “Disciplina regionale della valutazione di impatto ambientale (VIA)” DGR0825_13, ove la Giunta regionale ha commesso due errori marchiani e vorrebbe consumare, nei confronti dei Comuni, una risibile e infantile vendetta,  indicativa dell’atteggiamento di lor signori.

Ricapitolando, da anni (Art. 57 L.R. 31/2009; Art. 24 L.R.

[...] Continua a leggere SPACCA HA PERSO IL CONTROLLO (5) – LA NUOVA PROPOSTA DI LEGGE SULLA V.I.A.

SPACCA HA PERSO IL CONTROLLO (4)!

SPACCA HA PERSO IL CONTROLLO (4) – DONATI E COSTANZI.

Che la macchina burocratica ed amministrativa della Regione Marche sia in panne lo dimostrano in modo inequivocabile i comunicati firmati dall’Assessore “virtuale” all’ambiente Sandro Donati e, cosa forse più grave, dall’Avvocatura regionale diretta da Paolo Costanzi.

Nel tentativo di sminuire la dura sentenza con cui la Corte Costituzionale nr. 93/2013 ha rigettato la parte sostanziale della famigerata L.R. Marche nr. 3/2012, i due si producono in clamorosi autogol e rischiano di fuorviare ulteriormente l’Assemblea legislativa e i Consiglieri che ne fanno parte.

SIA CHIARO: LA CORTE, CON CHIAREZZA, HA CENSURATO LA L.R. MARCHE 3/2012 PERCHE’ LA STESSA INFRANGE LE NORMATIVE EUROPEE IN TEMA DI DIRITTI FONDAMENTALI DEI CITTADINI (INFORMAZIONE E PARTECIPAZIONE) E DI TUTELA DELL’AMBIENTE E DELLA SALUTE.

Altro che dettagli !

A questa sonora bocciatura, che coinvolge di fatto l’operato dell’Avvocatura e dell’ Ufficio Ambiente (diretto da Antonio Minetti, vero assessore all’ambiente dal 2005) dall’emanazione della Direttiva 2011/92/UE ad

[...] Continua a leggere SPACCA HA PERSO IL CONTROLLO (4)!