gennaio: 2020
L M M G V S D
« giu    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Bilancio provinciale: quel che la neve NON copre

Note sulla relazione del Collegio dei Revisori “Parere dell’Organo di revisione sulla proposta di bilancio 2012” (verbale n°7 del 12 aprile 2012) e sulla Deliberazione 74/2012 (Bilancio di esercizio 2012).

Riteniamo opportuno, in questo clima da panico della bancarotta creato ad arte nella propedeutica alla decisione consiliare della Provincia di vendere gran parte delle sue quote di Marche multiservizi, indicare a tutti i cittadini i DATI REALI, in modo che ognuno possa trarne le sue conclusioni.

Partiamo dalla relazione dei Revisori, che prende in esame sia i dati del Bilancio di previsione 2012, sia i dati relativi alla gestione dell’esercizio 2011 e valuta le stime effettuate per il Bilancio pluriennale 2012-2014. E’ possibile quindi farsi una opinione sulla solidità della situazione economica della Provincia al di là delle cifre offerte ai media in questi giorni, prendendo poi in esame la Delibera 74/2012 sul Bilancio di esercizio e confrontando i dati, per verificare se in realtà la scelta

[...] Continua a leggere Bilancio provinciale: quel che la neve NON copre

Ospedale unico: NO sabato 21 aprile

In occasione della manifestazione pubblica a Fosso Sejore contro la localizzazione in quel sito del progettato Ospedale unico, il Coordinamento dei comitati per la difesa delle valli del Metauro, Cesano e Candigliano invita tutti i cittadini ad essere presenti come richiesto dai promotori alle ore 11 per esprimere un fermo no alla cementificazione di quell’area.
Il coordinamento coglie l’occasione per ribadire la ferma contrarietà all’esproprio dei presidi sanitari dell’entroterra e del fanese che il progettato Ospedale unico sottintende, e ribadisce che per essere decisiva la battaglia civile dovrà esprimere un NO fermo a questo tipo di Piano sanitario regionale, obbligando amministratori locali e regionali a rivedere le proprie decisioni affrettate e prese in assenza di unanimità e di partecipazione del sociale, dei lavoratori della sanità, dei cittadini tutti.
L’edilizia sanitaria non costruisce la salute, la cementificazione non costruisce l’eccellenza nelle cure, la sanità non deve essere considerata un polo industriale ma un servizio ai cittadini, lo stile

[...] Continua a leggere Ospedale unico: NO ! sabato 21 aprile

La Regione manda VIA i cittadini: verso l’oligarchia con la proposta di legge 139 sulla Verifica di impatto ambientale.

“Il fine giustifica i mezzi”, ce lo avevano già detto in altre occasioni, e la costruzione di leggi fatte ad hoc per assecondare gli interessi finanziari e i disegni industriali di pochi oligarchi è cosa nota in Italia, un paese martoriato da una cementificazione generale, un paese in cui le scelte di pochi pesano sull’ambiente, sulla salute, sul paesaggio, patrimonio di tutti.
E’ accaduto che, nonostante le proteste delle associazioni interessate, molti comitati e associazioni, letta la proposta della nuova legge regionale sulla VIA, si siano immediatamente attivati per comunicare agli organi regionali la propria contrarietà verso un disegno gravemente lesivo dei diritti dei cittadini e delle prerogative degli Enti locali, accentratore, e in molti punti in contrasto con l’applicazione delle direttive europee.
E così, nell’ottobre 2011, Italia Nostra – Sezione di Pesaro e Fano – Pesaro, il Coordinamento Provinciale dei Comitati Pesaresi, l’associazione Marche per Rifiuti Zero, il comitato C.I.T.A.S. di Barchi (PU)e il Comitato Sviluppo

[...] Continua a leggere La Regione manda VIA i cittadini: verso l’oligarchia con la proposta di legge 139 sulla Verifica di impatto ambientale.

No Tav, informazione e presidio a Pesaro sabato 3 marzo

Presidio No Tav in solidarietà ai cittadini della Val di Susa che lottano per una democrazia reale, dalle 16 alle 18 in piazza del Popolo a Pesaro, organizzato senza simboli di partito o altri ma solo tutti e tutte sotto lo striscione NO TAV.

Il Decreto sviluppo del maggio 2011, ha definito la possibilità di militarizzare il territorio per le “opere di interesse strategico nazionale”, già fissate con la legge Obiettivo n.443 del 2001.

Ora viene applicato l’articolo 682 del codice penale: che dice testualmente: “Chiunque si introduce in luoghi, nei quali l’accesso è vietato nell’interesse militare dello Stato, è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con l’arresto da tre mesi a un anno, ovvero con l’ammenda da cinquantuno euro a trecentonove euro”. Ciò potrebbe essere anche in tanti altri casi oltre alla battaglia NOTAV, cioè nel caso di proteste pacifiche contro installazioni nocive sul territorio di ogni tipo. Anche gli espropri di

[...] Continua a leggere No Tav, informazione e presidio a Pesaro sabato 3 marzo

Bilancio Marche Multiservizi: a noi gli aumenti … a loro i dividendi!!!

In occasione del referendum del 12 giugno per l’acqua pubblica, ci sembra importante segnalare i dati del recente bilancio 2010 di Marche Multiservizi spa, la società che opera soprattutto nella gestione del ciclo idrico integrato nella nostra provincia, oltre che della distribuzione del gas metano e dei servizi ambientali. Ciò per dare la possibilità ai cittadini di capire quanto sia giusto intervenire votando sì ai referendum e pretendendo dalle amministrazioni comunali più coerenza in merito alla gestione di un servizio pubblico e di un bene pubblico … i cui ricavi dovrebbero andare a favore della collettività. Perché purtroppo non è così.

Al capitolo “stato patrimoniale- passivo- A – patrimonio netto” la voce VIII “utili e perdite portate a nuovo” è zero mentre la voce IX “utili e perdite di esercizio” è di 4,6 milioni di euro. Quindi l’esercizio 2010 ha prodotto un utile, molto più alto anche dell’anno precedente, distribuito in dividendi per gli azionisti e

[...] Continua a leggere Bilancio Marche Multiservizi: a noi gli aumenti … a loro i dividendi!!!

Con un poco di zucchero l’H unico va giù?

La decisione, già assunta da tempo da chi ci “amministra” anche se hanno provato a farci credere di che così non è, di costruire un ospedale unico cementificando una nuova area, per un  costo iniziale di 130 milioni di euro, avrebbe dovuto scardinare la domanda se non sia meglio, visti anche gli scellerati tagli alla spesa pubblica, investire nell’aumento della qualità delle strutture esistenti.

E invece, i cittadini, alle prese con un servizio sanitario scadente, tempi di attesa inaccettabili, indegni di un paese civile, disparità di trattamento tra chi richiede visite a carico del servizio sanitario e chi ha la possibilità di avvalersi dei medesimi servizi in libera professione, “pellegrinaggi” sempre più frequenti verso quella professionalità sanitarie che, a differenza delle Marche, l’Emilia Romagna ha saputo mantenere e costruire … quelle domande se le pongono.
Per la Regione Marche e molti nostri enti locali la Sanità è diventata una industria, ed i soldi ottenuti dal Ministero, prima

[...] Continua a leggere Con un poco di zucchero l’H unico va giù?

Iniziativa ad Ancona: basta coi vitalizi!

SABATO 29 gennaio, Ancona, ore 15, sala Anpi, via Palestro 6,
l’Associazione Marche per rifiuti zero invita a partecipare alla assemblea:

MANIFESTAZIONE CONTRO I VITALIZI DEI CONSIGLIERI REGIONALI

La crisi economica e la scure della manovra finanziaria stanno costringendo le amministrazioni pubbliche a rivedere i propri bilanci e i cittadini a fare continui sacrifici.  Anche la regione Marche ha cominciato ad indicare i propri tagli, fatica però ad estenderli ai propri consiglieri che già godono di una  più che ottima retribuzione. Fino ad oggi si sono sentiti tanti buoni  propositi ma non si è visto nulla di fatto. Noi chiediamo l’abolizione del vitalizio. Portare la pensione dei consiglieri regionali, passati e futuri, all’equivalente di quanto gli spetta per quello che hanno effettivamente versato.
Il vitalizio costa ai cittadini marchigiani almeno 4 milioni di euro l’anno.

L’associazione aggiornerà anche sulla vertenza sulle PM10 avviata con Acu Marche.

Per info scarica il Volantino No Vitalizi Vertenza PM10 .

Share

Il presidente Ricci svicola su Schieppe

E’ iniziato il tour dei teatri della Giunta Provinciale per illustrare il progetto “Provincia felice 2020”. Il 14 gennaio al Teatro della Fortuna abbiamo constatato che si tratta prevalentemente dell’inizio della campagna elettorale in “stile Ricci” (Anche il tour della Provincia delle passate elezioni era iniziato due anni prima…), ma dietro a questo, in secondo piano, si tratta del rifacimento del PTC – Piano Territoriale di Coordinamento e dei piani di settore provinciali (Rifiuti, energia, ambiente, attività estrattive, ecc.). Il pubblico può intervenire nel dibattito finale.
A Fano l’Assessore Franco Mancinelli ha chiesto espressamente a Ricci di dire se nel piano Provincia felice 2020 è contemplata la chiusura del caso Schieppe. Ricci non ha risposto.

Il tour continua, invitiamo quindi chi può a partecipare agli appuntamenti per rinnovare le domande a cui non ha risposto e formulare quelle nuove:
cosa prevede la “Provincia felice” per la Cava del bifolco a Pergola? e per il Parco Eolico di Pergola? che risposta dà Ricci

[...] Continua a leggere Il presidente Ricci svicola su Schieppe

Polli alla diossina… riflessioni di un medico

Gentile Direttore,

con il recente scandalo di  polli e uova tedesche alla diossina si ripropone  ormai  un  rituale ricorrente e costante circa la sicurezza alimentare ( ricordiamo le mozzarelle campane, le pecore pugliesi,  i suini irlandesi, i polli toscani) e che – proprio per queste sue caratteristiche – rischia di passare  come una notizia fra le tante, cui non si dedica l’attenzione che merita.

A questo proposito vorrei tuttavia ricordare che l’importanza  del tema in oggetto tema non è mai sfuggita ai Medici per l’ Ambiente, che, senza che ci fossero emergenze di sorta, il 18 novembre 2008 promossero nel salone comunale di Forlì  un incontro pubblico dal titolo” Il caso diossina”.

 Col termine diossina si intende la TCDD (2,3,7,8–tetraclorodibenzo-p-diossina), nota come “diossina di Seveso” a causa dell’incidente occorso a Seveso nel 1976, pericolosa a dosi infinitesimali ( miliardesimi di milligrammo) e  che è stata definita la sostanza più pericolosa mai conosciuta;  affini a questa molecola ve ne  sono  tuttavia altre centinaia, con caratteristiche simili per cui

[...] Continua a leggere Polli alla diossina… riflessioni di un medico

Signor Ricci, chi comanda in Provincia?

“Dobbiamo diventare una provincia nazionale e uscire dalla periferia dell’impero mediatico“, per questo si farà in provincia un “grande Festival della felicità“. In questo momento Ricci è impegnato a organizzare un evento lussuoso che darà voce, come sempre, agli intellettuali organici alla concezione di “felicità” ubiqua: un qualsiasi sistema industriale però fornito di piste ciclabili, oppure l’acqua bene pubblico della”comunità” ma… con i profitti agli azionisti di Hera .
Ma se per questa sua Amministrazione i risultati statistici sono un vanto (sesta nella classifica del “benessere”), dipendendo questi anche dalla ricchezza economica locale che ha consentito di costruire degli ammortizzatori sociali, ciò non significa che Ricci possa ritenersi il portavoce di un modello, risultato semmai di alcuni decenni di politica del Welfare ed attualmente in lenta disgregazione. E’ semmai di questa disgregazione che il suo governo mediatico oggi è l’emblema.
Basti leggerlo su il Resto del Carlino il 4 ottobre. Ricci coniuga la trovata mediatica (la parola

[...] Continua a leggere Signor Ricci, chi comanda in Provincia?