agosto: 2020
L M M G V S D
« giu    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Ospedali riuniti: Matteo Ricci e i ricordi… arrugginiti.

«Nessun ospedale può stare in piedi se al suo interno non c’è una medicina adeguata. L’attuale riorganizzazione dei reparti che prevede l’internistica su Fano e la complessità chirurgica su Pesaro non ci soddisfa affatto». Matteo Ricci apre gli “Stati Generali della Salute” del 27 giugno cadendo dal pero, improvvisamente c’è “qualcosa che non va”, “qualcosa non ha funzionato”, e afferma, guarda un po’, che “se si vuole investire su Marche Nord e Area Vasta 1 non si possono togliere le risorse”. Improvvisamente il delfino pesarese di Matteo Renzi scopre che “abbiamo un rapporto tra posti letto e cittadini inferiore rispetto alla media regionale”, ci chiediamo cosa pensava di aver sottoscritto, precisamente nel giugno 2009, quando dichiarava con toni altisonanti in seguito all’approvazione da parte del Consiglio Regionale dell’azienda Ospedali riuniti Marche Nord che si trattava di “una vera riforma della sanità che rafforza e qualifica l’offerta del Nord delle Marche a favore dell’intero territorio di

[...] Continua a leggere Ospedali riuniti: Matteo Ricci e i ricordi… arrugginiti.

SANITA': IL TAR HA ACCOLTO LE RICHIESTE DEI COMUNI.

IL TAR HA ACCOLTO LE RICHIESTE DEI COMUNI …ALTRO CHE RICORSI RESPINTI!!

Importante passo avanti: disposta la riunione al merito e fissata l’udienza di discussione, come richiesto dai Comuni in udienza.

E’ sempre più praticato, presso la Regione Marche, l’utilizzo strumentale dei mezzi di informazione per tentare di arginare o limitare le azioni dei cittadini e delle istituzioni locali contro le scellerate decisioni della Giunta. Del resto, ci rendiamo conto, è difficile difendere in altro modo i provvedimenti dell’esecutivo regionale e della maggioranza del Consiglio in campo sanitario, frutto di arroganza, incompetenza, incapacità e comportanti la chiusura degli ospedali, lo smantellamento dell’emergenza-urgenza, il taglio dei servizi erogati ai cittadini.

E difatti, il TG3 (Edizione 12.09 ore 19,00) e il Corriere Adriatico (Pag. 7, domenica 15.09, articolo non firmato), hanno riportato immediatamente la notizia NON VERA del respingimento dei ricorsi al TAR da parte dei Comuni di Barchi, Cingoli, Fossombrone, Chiaravalle.

Purtroppo per la Regione, il TAR non ha affatto

[...] Continua a leggere SANITA’: IL TAR HA ACCOLTO LE RICHIESTE DEI COMUNI.

Sistema di emergenza sanitaria: facciamoci sentire!

Proponiamo il testo di una lettera da inviare subito ai Consiglieri Regionali marchigiani in merito alla votazione della Proposta di Legge Regionale n.318 che intende modificare l’attuale legge sul “SISTEMA DI EMERGENZA SANITARIA”.

La votazione, in sede di Consiglio Regionale, è prevista per martedì prossimo.

Vista l’imminenza della votazione e l’importanza dell’argomento siete pregati di dare massima diffusione alla missiva, di sottoscriverla per adesione, DI COPIARE LA LETTERA NEL CORPO DEL TESTO DELLA MAIL ed inviarla ai Consiglieri Regionali entro martedì mattina (gli indirizzi dei Consiglieri: INDIRIZZI).

 

Ai Signori Consiglieri della Regione Marche

 Oggetto: PROPOSTA DI LEGGE NR. 318 – MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 OTTOBRE 1998, N. 36 “SISTEMA DI EMERGENZA SANITARIA”

Gent.mo Consigliere,

con la presente La invitiamo a non approvare la Proposta di legge in oggetto nel testo proposto dalla Giunta Regionale e licenziato dalla V Commissione permanente, in quanto lesiva gli interessi dei cittadini e in palese violazione del diritto costituzionale alla salute, oltre che dei principi di concertazione,

[...] Continua a leggere Sistema di emergenza sanitaria: facciamoci sentire!

OSPEDALE DI FOSSOMBRONE - DENUNCIATI I DIRIGENTI ASUR MARCHE

Con esposto in data sabato 15 giugno, il Coordinamento dei Comitati di Difesa delle Valli del Metauro, Cesano e Candigliano ha denunciato alle competenti Procure della Repubblica l’inosservanza delle ordinanze dei Sindaci di Fossombrone, Montefelcino, Isola del Piano, Sant’Ippolito, Serrungarina tese a “garantire il funzionamento continuativo, nell’arco delle 24 ore dei giorni feriali e nei festivi, del laboratorio analisi interno alla Struttura Ospedaliera di Fossombrone”.

Le ordinanze erano state notificate ai dirigenti ASUR Marche – Area Vasta 1 dopo che questi avevano disposto la chiusura del Laboratorio analisi di Fossombrone tutti i giorni feriali dalle 14,00 e nei festivi, nonostante la struttura ospiti tuttora ricoverati in reparti per acuti e il punto di primo intervento che, al contrario, necessitano della pronta ed immediata disponibilità del laboratorio per le eventuali emergenze.

Tuttavia, dagli accertamenti effettuati dal Comune di Fossombrone, è risultato che le ordinanze sono state disattese e che l’ASUR Marche avrebbe, al contrario, proceduto alla riclassificazione retroattiva

[...] Continua a leggere OSPEDALE DI FOSSOMBRONE – DENUNCIATI I DIRIGENTI ASUR MARCHE

A Tiberi, tecnico, consigliamo di rispettare le Ordinanze

Leggiamo, non sorpresi, un duro intervento del Dr. Oriano Tiberi, pubblicato a pagina intera su il Resto del Carlino di oggi. Articolo

Nell’articolo si attacca il Dr. Pelagaggia che, nell’espletamento dei doveri della sua funzione di Sindaco di Fossombrone, quindi, per legge, Autorità Sanitaria di quel Comune, ha emanato un’ordinanza nei confronti del Direttore medico del presidio ospedaliero di Urbino-Cagli-Sassocorvaro-Fossombrone-Pergola e del Direttore del Dipartimento di Laboratorio dell’ASUR Marche – Area vasta nr. 1, affinché assicurino il funzionamento continuativo, nell’arco delle 24 ore dei giorni feriali e nei festivi, del laboratorio analisi interno alla Struttura Ospedaliera di Fossombrone.

Sia chiaro non interveniamo a tutela “politica” del Dr. Pelagaggia, che crediamo sia capacissimo di difendersi da solo, ma vogliamo precisare alcune circostanze, prima di metodo, poi nel merito, visto che siamo promotori dell’iniziativa fatta propria dal Sindaco di Fossombrone.

Ricordiamo al “tecnico” Dr. Tiberi che non il solo Sindaco di Fossombrone ha emesso l’ordinanza, ma anche gli altri Sindaci

[...] Continua a leggere A Tiberi, tecnico, consigliamo di rispettare le Ordinanze.

Ospedale di Fossombrone: emessa l'Ordinanza per il Lab. analisi

In data odierna è stata emessa un’ordinanza dal Sindaco di Fossombrone al fine di garantire il funzionamento continuativo nell’arco delle 24 ore del laboratorio analisi all’interno dell’ospedale.

L’iniziativa del Sindaco, giusta e tempestiva, fa seguito alla proposta dei comitati e all’istanza sottoscritta in tal senso, nelle giornate di Sabato e Domenica uu.ss. da centinaia di cittadini.

L’atto conferma il messaggio, determinato e inequivocabile, già inoltrato alla Regione Marche: “PERCORREREMO TUTTE LE STRADE DISPONIBILI PER OPPORCI ALLA CHIUSURA DELL’OSPEDALE”.

L’ordinanza rafforza la nostra volontà di lottare per la tutela del diritto più importante, che è quello alla salute, perché siamo cittadini e non sudditi.

Attendiamo ora che anche gli altri Sindaci – in particolare quelli dei Comuni di Sant’Ippolito, Montefelcino, Isola del Piano, Serrungarina – adottino provvedimenti in linea e in continuità con quello del Sindaco di Fossombrone.

 

 

Fossombrone 05/06/2013

COMITATO A DIFESA DEI DIRITTI

Marco Bartoli

 Leggi l’Ordinanza: ordinanza definitiva n. 54 del 5.6.2013

Share

Vertenza legale per i diritti alla salute, primi materiali.

Potete consultare qui le diapo riassuntive presentate per il Coordinamento dei comitati
all’assemblea di Fossombrone del 30 maggio.

VERTENZA SANITA’ REGIONE MARCHE ppt sunto veloce sulla Vertenza legale a cura di Alfredo Sadori
CASE_SALUTE ppt note sulle Case della Salute di Francesca Palazzi Arduini

Vi invitiamo a continuare a seguire questo sito perché a breve sarà possibile per tutti i cittadini/e residenti in provincia, direttamente su queste pagine, partecipare alla vertenza segnalando i casi di disservizio e malasanità, e partecipare anche a un sondaggio dettagliato sulla riforma che vorremmo: quella dalla parte delle esigenze concrete dei cittadini e per il decentramento sul territorio dei servizi, contro l’accentramento deciso da Spacca e c.

Per segnalare casi è comunque sin da ora possibile scrivere all’indirizzo segreteria@comitatinrete.it, la corrispondenza sarà soggetta al rispetto scrupoloso della Legge sulla Privacy.

Share

RIGETTATA la Legge regionale sulla Valutazione d’impatto ambientale!

La CORTE COSTITUZIONALE, con sentenza nr. 93 del 20.05.2013, ha dichiarato “l’illegittimità costituzionale degli allegati A1, A2, B1 e B2 alla legge della Regione Marche 26 marzo 2012, n. 3 (Disciplina regionale della valutazione di impatto ambientale – VIA), nel loro complesso, nella parte in cui, nell’individuare i criteri per identificare i progetti da sottoporre a VIA regionale o provinciale ed a verifica di assoggettabilità regionale o provinciale, non prevedono che si debba tener conto, caso per caso, di tutti i criteri indicati nell’Allegato III alla direttiva 13 dicembre 2011, n. 2011/92/UE (Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio concernente la valutazione dell’impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati – codificazione), come prescritto dall’articolo 4, paragrafo 3, della medesima.

Dunque, abbiamo sempre avuto ragione: la L.R. Marche nr. 3/2012 è incostituzionale e l’esclusione dei progetti dalla procedura di V.I.A. da parte della Regione ha comportato violazione della normativa europea.

Di conseguenza chiediamo la revoca immediata di

[...] Continua a leggere RIGETTATA la Legge regionale sulla Valutazione d’impatto ambientale!

TARES: al via la nuova truffa!

 

Il bollettino dell’associazione Greenreport ci informa che è arrivato puntuale, l’8 di aprile, il Decreto legge che specifica scadenze, rate e natura della maggiorazione sulla Tarsu (Tassa, e non tariffa, sui rifiuti) che andremo a pagare.
Il decreto “Disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della pubblica amministrazione, per il riequilibrio finanziario degli enti territoriali, nonché in materia di versamento di tributi degli enti locali” prevede novità, in deroga a quanto diversamente previsto.  Per quel che riguarda la Tares e per il solo anno 2013 i Comuni potranno stabilire la scadenza e il numero delle rate di versamento del tributo, con propria deliberazione.
Ma perché, nonostante la spinta della raccolta differenziata, i cittadini pagano ancora un tassa basata sulle superfici possedute, e non  una sola Tia (Tia, tariffa di igiene ambientale) sui rifiuti?  Federico Valerio (Isde, rete No-Inc) sottolinea: “La campagna ci prepara a nuovi aumenti: 30% per le famiglie, a valori stratosferici per negozi e

[...] Continua a leggere TARES: al via la nuova truffa!

Sabato 13 aprile, sul principio di precauzione:

Sabato 13 aprile, ore 9.45, Jesi, il prof. Melchionna su “I principi di precauzione e concertazione”.
Convegno con Prof. MELCHIONNA

Share