aprile: 2021
L M M G V S D
« feb    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

LA VERTENZA SANITA' DA MOLTO FASTIDIO A LOR SIGNORI

LA VERTENZA SANITA’ DA MOLTO FASTIDIO A LOR SIGNORI  DELLA REGIONE E DELL’”APPARATO POLITICO-BUROCRATICO LOCALE”

Pressioni sui Sindaci per ottenere la revoca delle ordinanze sul laboratorio analisi di Fossombrone

Diceva un vecchio saggio che se vuoi misurare la forza della tua azione, devi guardare in faccia l’avversario.

I nostri comitati, non da soli, ma con la collaborazione di tanti altri soggetti, hanno iniziato ad organizzare i cittadini coordinarsi con le istituzioni locali per tutelare il diritto alla salute ed il suo storico presidio locale: l’ospedale di Fossombrone che “lor signori” stanno chiudendo.

Come qualcuno ricorderà, il 3 giugno u.s. 468 cittadini hanno chiesto ai Sindaci di adottare provvedimenti urgenti per garantire il funzionamento del laboratorio analisi di Fossombrone nell’arco delle 24 ore dei giorni feriali e festivi. Cosa che i Sindaci di Fossombrone, Serrungarina, Montefelcino, Isola del Piano e Sant’Ippolito hanno fatto emanando apposite ordinanze. Dette ordinanze sono state puntualmente disattese dai dirigenti ASUR, il cui comportamento omissivo è

[...] Continua a leggere LA VERTENZA SANITA’ DA MOLTO FASTIDIO A LOR SIGNORI

OSPEDALE DI FOSSOMBRONE - DENUNCIATI I DIRIGENTI ASUR MARCHE

Con esposto in data sabato 15 giugno, il Coordinamento dei Comitati di Difesa delle Valli del Metauro, Cesano e Candigliano ha denunciato alle competenti Procure della Repubblica l’inosservanza delle ordinanze dei Sindaci di Fossombrone, Montefelcino, Isola del Piano, Sant’Ippolito, Serrungarina tese a “garantire il funzionamento continuativo, nell’arco delle 24 ore dei giorni feriali e nei festivi, del laboratorio analisi interno alla Struttura Ospedaliera di Fossombrone”.

Le ordinanze erano state notificate ai dirigenti ASUR Marche – Area Vasta 1 dopo che questi avevano disposto la chiusura del Laboratorio analisi di Fossombrone tutti i giorni feriali dalle 14,00 e nei festivi, nonostante la struttura ospiti tuttora ricoverati in reparti per acuti e il punto di primo intervento che, al contrario, necessitano della pronta ed immediata disponibilità del laboratorio per le eventuali emergenze.

Tuttavia, dagli accertamenti effettuati dal Comune di Fossombrone, è risultato che le ordinanze sono state disattese e che l’ASUR Marche avrebbe, al contrario, proceduto alla riclassificazione retroattiva

[...] Continua a leggere OSPEDALE DI FOSSOMBRONE – DENUNCIATI I DIRIGENTI ASUR MARCHE

A Tiberi, tecnico, consigliamo di rispettare le Ordinanze

Leggiamo, non sorpresi, un duro intervento del Dr. Oriano Tiberi, pubblicato a pagina intera su il Resto del Carlino di oggi. Articolo

Nell’articolo si attacca il Dr. Pelagaggia che, nell’espletamento dei doveri della sua funzione di Sindaco di Fossombrone, quindi, per legge, Autorità Sanitaria di quel Comune, ha emanato un’ordinanza nei confronti del Direttore medico del presidio ospedaliero di Urbino-Cagli-Sassocorvaro-Fossombrone-Pergola e del Direttore del Dipartimento di Laboratorio dell’ASUR Marche – Area vasta nr. 1, affinché assicurino il funzionamento continuativo, nell’arco delle 24 ore dei giorni feriali e nei festivi, del laboratorio analisi interno alla Struttura Ospedaliera di Fossombrone.

Sia chiaro non interveniamo a tutela “politica” del Dr. Pelagaggia, che crediamo sia capacissimo di difendersi da solo, ma vogliamo precisare alcune circostanze, prima di metodo, poi nel merito, visto che siamo promotori dell’iniziativa fatta propria dal Sindaco di Fossombrone.

Ricordiamo al “tecnico” Dr. Tiberi che non il solo Sindaco di Fossombrone ha emesso l’ordinanza, ma anche gli altri Sindaci

[...] Continua a leggere A Tiberi, tecnico, consigliamo di rispettare le Ordinanze.

Orciano, il Comune e il… “Galateo” nei controlli.

Con nota di rara – ma autentica – cortesia Prot. 724 del 13.02.2013, sottoscritta dal RESPONSABILE DELL’AREA TECNICA ARCH. CARMEN STORONI, il Comune di Orciano di Pesaro ha comunicato alla Wafer zoo S.r.l. e alla Paci & Pagliari S.n.c. che “sulla base delle segnalazioni pervenute…, il giorno 18 c.m. alle ore 10:00, l’Ufficio competente, congiuntamente all’Ufficio Associato di Polizia Locale così come concordato, si recheranno presso lo stabilimento in esame per le verifiche necessarie”.

Tale benevolo preavviso NON È RICHIESTO dalla Legge[1], ed è solo l’ultimo atto della fin troppo ossequiosa gestione della vicenda da parte dell’Amministrazione comunale:

1. La segnalazione risale almeno al 04.06.2011. Perché, finora, il Comune non ha effettuato accertamenti e adottato provvedimenti?

2. Con ordinanza del Responsabile dell’Area Tecnica comunale n. 3/2009, prot. n. 3122, è stata disposta la demolizione dell’ampia platea e di una nuova strada realizzate presso lo stabilimento in violazione delle norme urbanistiche e paesaggistiche vigenti. Per quale motivo, constatata l’inerzia

[...] Continua a leggere Orciano, il Comune e il… “Galateo” nei controlli.

La passione segreta di Tiviroli...l'inceneritore

 

In riferimento alle dichiarazioni del 12 gennaio scorso (Il Resto del Carlino) circa la necessità di ricorrere all’incenerimento dei rifiuti (“termovalorizzazione”), paventate da Tiviroli, non ci stupisce che l’AD di una S.p.a., la Marche Multiservizi, pensi al tornaconto economico della società e al dividendo da distribuire ai propri azionisti. E non sorprende neanche che Tiviroli, indossata la maschera del politico e dell’amministratore, prospetti le soluzioni più confacenti a raggiungere i SUOI obbiettivi spacciandoli come soluzione unica per i cittadini.

 Ciò che stupisce è, semmai, il silenzio degli amministratori, in primis dei Sindaci, ormai ridotti ad accettare tacitamente le linee d’azione dettate da un colosso industriale e finanziario privato, anche quando le stesse comportano il trasferimento di ingenti risorse finanziarie dai nostri territori, ove dovrebbero essere reinvestite, agli azionisti emiliani.

 Tiviroli afferma che il differenziato a Pesaro città è al 70%, tralascia però di dire che i dati recenti (Comuni ricicloni 2012) danno la Provincia di Pesaro

[...] Continua a leggere La passione segreta di Tiviroli…l’inceneritore

Biogas: oggi la Giunta

Apprendiamo dal sito istituzionale della Regione Marche che il Presidente Spacca riunirà d’urgenza la Giunta sabato 16, per discutere la “vivace” situazione del biogas anche alla luce delle posizioni espresse dagli Enti locali e dal Consiglio Regionale.

Siamo lieti che il Presidente Spacca si accorga dei problemi e cataloghi come “vivacità” ciò che è ormai una vera e propria rivolta popolare di cittadini e Sindaci contro il malcostume di chi, funzionari e dirigenti della Regione Marche, pretende di usare il territorio senza e, sovente, contro il volere dei cittadini.

Vorremmo ricordare al Presidente due cose :

- Non si illuda, la Giunta Regionale, di comportarsi come con il fotovoltaico, all’insegna del ciò che è stato è stato, da domani regolamentiamo;

- Si ricordi, sempre la Giunta Regionale, che la rivolta non si limita al biogas ma tocca tutti i settori: rigassificatori, stoccaggi-gas, maxi-eolico, maxi-gasdotto degli Apennnini, maxi-elettrodotto, biomasse e quant’altro si voglia perseguire in difformità delle leggi vigenti.

Vogliamo ricordare

[...] Continua a leggere Biogas: oggi la Giunta

Discarica di Barchi: decisioni…al vertice

 

Con delibera nr. 55 del 30.06.2012, la Giunta Comunale di Barchi ha approvato lo schema d’accordo di programma predisposto dal Comune di Barchi e concordato nella Conferenza dei Sindaci del 07.03.2012.

Tale accordo prevede, tra l’altro, l’ampliamento della discarica ai fini del “proseguimento della coltivazione per una durata  minima d’esercizio di 10 anni”, nonché la costituzione di un fondo annuale di € 80.000,00 da erogare, a partire dal 2012, al Comune di Mondavio (€ 70.000,00) e al Comune di Orciano di Pesaro (€ 10.000,00).

Senza, per ora, entrare nel merito delle determinazioni assunte, poiché riteniamo che scelte così importanti, che riguardano il territorio e la salute, debbano essere concertate con la cittadinanza informata e consapevole, invitiamo l’Amministrazione Comunale a sospendere l’efficacia della delibera e di ogni atto connesso o consequenziale, al fine di assumere le iniziative più opportune ad assicurare alla popolazione obiettivi elementi di valutazione.

La decisione, infatti, non può maturare esclusivamente nell’ambito della Conferenza dei Sindaci

[...] Continua a leggere Discarica di Barchi: decisioni…al vertice

Centrali a biogas, vediamoci chiaro: esposto alla procura.

SIG. PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROCURATORE REGIONALE DELLA CORTE DEI CONTI

PROCURA GENERALE DELLA REPUBBLICA DI ANCONA  

Procura della Repubblica presso il Tribunale di PESARO

Procura della Repubblica presso il Tribunale di ANCONA

E,p.c. agli ISCRITTI e agli organi di informazione con preghiera di massima diffusione

Il Dott. RENZO ROVINELLI è un funzionario della Provincia di Pesaro e Urbino, Responsabile con funzioni di Energy Manager della P.O. 3.3.2. – Energia – Patrimonio Energetico Provinciale (Vedasi sito ufficiale dell’Ente http://www.provincia.pu.it/energia/home-page/ )
Apprendiamo dalla stampa (Il Resto del Carlino del 23.06.2012) che il Dott. RENZO ROVINELLI ha partecipato, in qualità di “consulente della ditta richiedente”, alla Conferenza dei Servizi convocata dal Dirigente della P.F. Energia della Regione Marche Ing. LUCIANO CALVARESE il giorno 28.06 u.s., relativa all’esame del progetto di una centrale a biogas in località Tombaccia nel Comune di Fano (PU) proposta dalla ditta PRIMA ENERGIA S.R.L., di proprietà dell’Ing. ALESSANDRA SEVERINI che risulta essere anche progettista
Il Dott. RENZO ROVINELLI

[...] Continua a leggere Centrali a biogas, vediamoci chiaro: esposto alla procura.

Centrale a biogas a Lucrezia: quali rischi per la salute pubblica?

Nuovo incontro per verificare lo stato d’avanzamento del progetto presentato a Lucrezia, discutere delle Conferenze dei servizi tenutesi per gli altri progetti sul territorio e dell’impatto ambientale complessivo causato da queste potenziali installazioni.
Venerdì 6 luglio ore 21.15 Piazza Giovanni Paolo II, Lucrezia.
A cura del Comitato per la tutela dell’ambiente di Caminate, Metaurilia e Tombaccia e del comitato Nobiogas di Montefelcino.

Lunedì 28 maggio alle 21.15 si terrà un incontro pubblico a Lucrezia sulla progettata centrale a biogas, l’incontro è organizzato da “Lucrezia è natura”, il comitato per la difesa della salute e dell’ambiente del comune di Cartoceto.
per info: Lucrezianatura

assemblea pubblica 28 maggio scarica il pdf

Share

Ospedale unico: NO sabato 21 aprile

In occasione della manifestazione pubblica a Fosso Sejore contro la localizzazione in quel sito del progettato Ospedale unico, il Coordinamento dei comitati per la difesa delle valli del Metauro, Cesano e Candigliano invita tutti i cittadini ad essere presenti come richiesto dai promotori alle ore 11 per esprimere un fermo no alla cementificazione di quell’area.
Il coordinamento coglie l’occasione per ribadire la ferma contrarietà all’esproprio dei presidi sanitari dell’entroterra e del fanese che il progettato Ospedale unico sottintende, e ribadisce che per essere decisiva la battaglia civile dovrà esprimere un NO fermo a questo tipo di Piano sanitario regionale, obbligando amministratori locali e regionali a rivedere le proprie decisioni affrettate e prese in assenza di unanimità e di partecipazione del sociale, dei lavoratori della sanità, dei cittadini tutti.
L’edilizia sanitaria non costruisce la salute, la cementificazione non costruisce l’eccellenza nelle cure, la sanità non deve essere considerata un polo industriale ma un servizio ai cittadini, lo stile

[...] Continua a leggere Ospedale unico: NO ! sabato 21 aprile