febbraio: 2020
L M M G V S D
« giu    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829  
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Consiglio regionale: la riforma a suon di tagli assurdi va avanti.

tagli_sanità_1
LA REGIONE CHIUDE GLI OSPEDALI, SMANTELLA L’EMERGENZA-URGENZA E TAGLIA I SERVIZI,  SCARICANDO  SUI  CITTADINI  LE  PROPRIE INEFFICIENZE .

Avevamo chiesto cose più che ragionevoli:

1.      Far precedere ogni decisione da un’attenta rendicontazione della spesa
2.      Individuare e tagliare gli sprechi ed i fenomeni di corruzione
3.      Redigere il piano di riordino della sanità regionale in base alle priorità connesse al perseguimento dei LEA – Livelli Essenziali di Assistenza
4.      Far partecipare i territori alla gestione
5.      Ridurre lo stipendio ai dirigenti “tecnici” (amministrativi e coordinatori di Aziende Ospedaliere, Aree Vaste e ASUR) nonché le convenzioni esterne
6.      Potenziare quantità e qualità dei servizi offerti dalla sanità pubblica anche al fine di ridurre la mobilità passiva In un paese corrotto e sprecone come l’Italia risparmiare il 6% (tanto incidono 180 milioni di tagli sui 2,8 miliardi del bilancio dell’ASUR) non dovrebbe essere difficile.

Per perseguire tali obiettivi avevamo proposto, a tutti i Consiglieri regionali, una serie di emendamenti alla Proposta di legge nr. 318, discussa il 2 luglio u.s. dall’Assemblea legislativa.

Invece i “tecnici” hanno deciso di far pagare i cittadini tagliando i servizi, la Giunta ha fatto propria tale decisione “tecnica”, il Consiglio regionale ha votato, a maggioranza, di proteggere i “tecnici” e di punire i cittadini.

Di seguito, uno per uno, nome e cognome dei votanti: Fabio Badiali, Letizia Bellabarba, Gianluca Busilacchi, Valeriano Camela, Antonio Canzian, Adriano Cardogna, Francesco Comi, Sandro Donati, Paolo Eusebi, Enzo Giancarli, Sara Giannini, Paola Giorgi, Marco Luchetti, Maura Malaspina, Luca Marconi, Almerino Mezzolani, Rosalba Ortenzi, Paolo Perazzoli, Moreno Pieroni, Mirco Ricci, Angelo Sciapichetti, Vittoriano Solazzi, Gino Traversini.

La battaglia contro questi politici incapaci di tutelarci e contro questi “tecnici” superpagati ed inefficienti continua con tutti gli strumenti previsti dall’ordinamento giuridico.

Chi vuole segnalare, limitatamente, per ora, alla provincia di Pesaro – Area Vasta nr. 1, i casi di malasanità e di prevaricazione dei diritti,  acceda al modulo cliccando qui a destra.

Comments are closed.