ottobre: 2019
L M M G V S D
« giu    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

LE STRANE ECCEZIONI DI SCHIEPPE…


LA GIUNTA REGIONALE AI DIRIGENTI: “APPLICATE LE NORME VIGENTI AI PROCEDIMENTI IN CORSO”… SCHIEPPE ESCLUSO, S’INTENDE!

Lettera aperta al Sindaco di Orciano di Pesaro

E, p.c., ai Sindaci di Barchi, Piagge, San Giorgio di Pesaro, Sant’Ippolito, Montemaggiore al Metauro, Saltara, Serrungarina, Fossombrone, Montefelcino, Isola del Piano, Mondavio, Cartoceto, Fano;

E, p.c., al Presidente della Provincia di Pesaro e Urbino

Gent.mo Sindaco,

il 7 luglio u.s., Lei e il Sindaco di Barchi, ci preannunciaste di aver ottenuto dalla Regione Marche la certezza dell’imminente conclusione definitiva – entro il mese di settembre – dei procedimenti inerenti l’inceneritore di biomasse di Schieppe di Orciano. A tale annuncio, ricorderà, reagimmo con comprensibile scetticismo, posto che detti procedimenti risultano aperti dal luglio 2005 e sospesi sine die dal 01.03.2007. Tuttavia Vi rassicurammo circa il fatto che avremmo atteso l’inizio dell’autunno per accertarci del rispetto di tali impegni, continuando a vigilare, come sempre, sui procedimenti. Il giorno successivo, l’8 luglio u.s., il Corriere Adriatico pubblicava un articolo contenente la Sua intervista intitolato “BIOMASSE, STOP A SETTEMBRE”.

Ebbene, in data odierna la Regione Marche ha emanato il decreto Nr. 100_VAA – “Art. 146 D.lgs n. 42/2004 – Ditta Wafer Zoo Srl Comune di Orciano di Pesaro (PU). Progetto centrale termoelettrica a biomasse vegetali. Diniego Autorizzazione Paesaggistica”, ma con una “clausoletta” nuovamente dilatoria HA EVITATO DI CONCLUDERE I PROCEDIMENTI IN ITINERE.

Nel decreto si riscontra infatti “che la piena efficacia del presente provvedimento è condizionata dagli esiti della procedura di cui all’art. 26 c. 4 della L.R. n. 34/1992, ancora in corso da parte della Provincia di Pesaro Urbino”. In sostanza, il provvedimento è di diniego se la Giunta Provinciale confermerà le previsioni del Piano Regolatore Generale adottato dal Comune di Orciano di Pesaro; in caso contrario il decreto stesso non sarebbe “pienamente efficace”, concetto talmente nuovo ed inusuale che occorrerà chiederne l’interpretazione autentica all’Avvocatura Regionale ed alla segreteria Generale della Regione Marche. Al dirigente che ha emanato l’atto è infatti sicuramente noto il principio del diritto secondo cui l’atto deve essere conforme alla normativa vigente al momento della sua emanazione; normativa che, oggi, prevede vincoli ambientali e paesaggistici che impongono semplicemente il rigetto della domanda del proponente, non ammettendo deroghe, condizioni, riserve di alcun genere. Dovere, peraltro, espressamente ribadito dalla Giunta e dal Segretario Generale della Regione Marche, con nota a verbale del 18.06 u.s. trasmessa ai Dirigenti in data 21.06.2012.

CHI O CHE COSA IMPEDISCE AGLI UFFICI REGIONALI DI CONCLUDEREDE DEFINITIVAMENTE I PROCEDIMENTI PER LA REALIZZAZIONE DELL’INCENERITORE DI BIOMASSE DI SCHIEPPE RISPETTANDO LE NORME VIGENTI?

In attesa di avere le doverose risposte, per ottenere le quali ci rivolgeremo anche alla Magistratura penale, Le chiediamo:

1. Di impugnare al TAR Marche il provvedimento per l’annullamento della parte ove dispone “che la piena efficacia … è condizionata dagli esiti della procedura di cui all’art. 26 c. 4 della L.R. n. 34/1992, ancora in corso da parte della Provincia di Pesaro Urbino”

2. Di schierarsi alla testa dei cittadini nella vertenza legale che verrà immediatamente promossa contro la Regione Marche nelle persone del Presidente Gian Mario Spacca e del Segretario Generale Moroni per ottenere il risarcimento dei danni patrimoniali ed esistenziali subiti e subendi a seguito dell’operato degli Uffici dipendenti dalla Giunta Regionale

3. Di prendere parte, sabato 20 ottobre, alle ore 9,45, all’incontro manifestazione presso la Fiera della pesca di Ancona “GIU’ LE MANI DALLE MARCHE!”, ove verranno concordati tempi e modalità delle azioni.

L’INCENERITORE DI BIOMASSE DI SCHIEPPE NON VERRA’ MAI REALIZZATO!

15 ottobre 2012

Coordinamento dei comitati di difesa delle Valli del Metauro, Cesano e Candigliano

Allegati:

  1. Decreto Nr. 100_VAA – “Art. 146 D.lgs n. 42/2004 – Ditta Wafer Zoo Srl Comune di Orciano di Pesaro (PU). Progetto centrale termoelettrica a biomasse vegetali. Diniego Autorizzazione Paesaggistica” 1 – DECRETO R.M._VAA_N. 100_VAA DEL 15.10.2012
  2. Nota a verbale della riunione di Giunta Regionale del 18.06.2012  2
  3. Nota del Direttore Generale della Regione Marche ai Dirigenti del 21.06.2012  3

Comments are closed.