luglio: 2019
L M M G V S D
« giu    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Schieppe: il TAR ci ha dato ragione!


IL TAR MARCHE RESPINGE I RICORSI DI WAFER ZOO E REGIONE MARCHE  : VITTORIA DEI COMUNI DI FANO – BARCHI MONTEMAGGIORE-  SERRUNGARINA E ORCIANO DI PESARO CONTRO LA CENTRALE A BIOMASSE DI SCHIEPPE .

Con sentenza n. 63/2011, depositata oggiil 31 gennaio 2011, il TAR MARCHE ha respinto i ricorsi promossi da WAFERZOO e REGIONE MARCHE contro l’annullamento da parte della Soprintendenza della autorizzazione paesaggistica rilasciata dalla Regione .

La WAFERZOO aveva infatti ottenuto dalla Regione Marche nel 2008 l’autorizzazione paesaggistica al progetto per la realizzazione della centrale a biomasse di Schieppe, nonostante che lo stesso ricadesse all’interno dell’area di tutela integrale .

LA Soprintendenza aveva annullato  tale autorizzazione ritenendo che la stessa era viziata da carenza di motivazione e di istruttoria  non avendo la Regione motivato in ordine al fatto che aveva ritenuto attendibile l’ individuazione cartografica del vincolo fornita dalla ditta ,nonostante che il Comune di Montemaggiore ed il Comune di Orciano ne  avessero ,anche attraverso rilievi topografici , rappresentato  le incongruenze .

La ditta WAFERZOO e la Regione Marche avevano impugnato con due distinti ricorsi , ora riuniti , l’atto della Soprintendenza affermando che quest’ultima era andata al di là delle proprie competenze, sostituendo la propria valutazione a quella della Regione . La censura è stata ritenuta infondata dal TAR che ha riconosciuto , anche a seguito di una verificazione demandata alla Provincia di Pesaro , corretto l’operato della Soprintendenza ,e fondato il difetto di motivazione da questa contestato alla Regione , con riguardo all’attendibilità della cartografia prodotta dalla ditta e dalla Regione ritenuta corretta senza addurre motivazione  .

La verificazione del vincolo, operata dalla Provincia di Pesaro su incarico del TAR, aveva del resto riconosciuto che ,come sollevato dal Comune di Montemaggiore, l’estensione dell’ambito di tutela era differente da quello contenuto nella planimetria presentata dalla WAFER ZOO, e il progetto, diversamente da quanto prospettato dalla ditta , ricadeva all’interno dell’area vincolata.

Il TAR ha affermato che , la presenza di incertezze nella determinazione dell’ambito di tutela dovuta all’assenza di una valida cartografia e affermata dalla dichiarazione del Comune di Orciano di Pesaro … avrebbe dovuto portare la Regione ad individuare in concreto l’ambito di tutela ,mentre la Regione si è, viceversa, attenuta a quanto dichiarato dalla WAFERZOO .

Speriamo che la sentenza ponga finalmente fine alla vicenda della centrale a Biomasse di Schieppe, che ha visto la Soprintendenza dei Beni Paesaggistici delle Marche ,in tutti i Soprintendenti e Direttori Regionali che si sono avvicendati in questi anni, rappresentare  un  baluardo  di legalità e  di tutela  .

avv. Raffaela Mazzi

2 comments to Schieppe: il TAR ci ha dato ragione!