febbraio: 2020
L M M G V S D
« giu    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829  
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

TRAVERSINI E I “VUOTI DI MEMORIA” DI PELAGAGGIA E CHIARABILLI

Ancora una volta la sanità è ridotta a mero argomento di schermaglia per una campagna elettorale tanto breve quanto vuota di contenuti, ove sedicenti politici continuano ad offrire copertura alle decisioni assunte da un apparato burocratico astenendosi dal metterlo in discussione.

Ed è così che, da un lato, Gian Mario Spacca, reduce da dieci anni di presidenza e candidato per i prossimi cinque, accusa il PD di aver determinato la grave situazione della sanità nella nostra provincia e nella regione in generale, in quanto principale forza politica nella Giunta da lui stesso presieduta. Di contro, il PD attribuisce tale responsabilità a Gian Mario Spacca in quanto presidente della Giunta ove rivestiva il ruolo di principale forza politica.

In questo siparietto puerile e irrispettoso dei cittadini, spicca il ri-candidato consigliere GINO TRAVERSINI, che, costituendosi garante della sanità del nostro entroterra, promette il “mantenimento” di funzioni ospedaliere presso la struttura di Fossombrone, l’attivazione di attività chirurgia ambulatoriale affidate a

[...] Continua a leggere TRAVERSINI E I “VUOTI DI MEMORIA” DI PELAGAGGIA E CHIARABILLI

SANITA' PRIVATA - UN ENTUSIASMO MAL RIPOSTO.

Il Consigliere regionale Carloni ed i servizi pseudo-privati nella sanità regionale

Sulla cronaca locale di domenica un entusiasta Mirko Carloni, reduce da una visita guidata a quello che fu l’ospedale di Sassocorvaro, inneggiava allo “splendido presente” e, se abbiamo inteso bene le sue parole, all’ancora più radioso futuro che si prospetta per l’intervento “privato” nella gestione della sanità regionale.

Ci permetta, il consigliere Carloni, cui pure dobbiamo dare atto di avere cercato nel recente passato di capire e condividere temi da noi posti come nel famigerato caso biogas, di dissentire ed elencare brevemente i motivi principali del nostro pensiero.

1) L’ignoranza delle questioni in gioco.

Gli interventi “privati” -adoperiamo le virgolette perché senza il cospicuo finanziamento “pubblico” non ci sarebbero -non possono nascondere la realtà. Si è chiuso un ospedale, quello di Sassocorvaro, e se ne stanno chiudendo altri 12, che assicuravano gli interventi di pronto soccorso in tempi ragionevoli ad una popolazione dispersa in un vasto e

[...] Continua a leggere SANITA’ PRIVATA – UN ENTUSIASMO MAL RIPOSTO.

Agricoltura e salute: Art.32 onlus sul convegno del 12 marzo

Si è svolto Giovedì 12 Marzo u.s. alle 21 presso l’aula magna dell’istituto Luigi Donati a Fossombrone il convegno dal titolo ”AGRICOLTURA E SALUTE – Pesticidi, Conseguenze e Alternative”, iniziativa organizzata dalla Cooperativa Art.32 Onlus, molto partecipata e di grande rilievo culturale dato il prestigio dei relatori presenti.

L’incontro aveva come obiettivo quello di portare a conoscenza delle persone le conseguenze e gli impatti su ambiente e salute dell’uso di pesticidi o similari nell’agricoltura industrializzata di oggi, a prescindere dal fatto che l’esposizione sia diretta, nel caso dei lavoratori del settore agricolo, o indiretta, come ad esempio quella delle abitazioni vicino ai campi coltivati.

Il Prof. Gianni Tamino, Biologo, membro ISDE Italia e docente all’università di Padova, ha illustrato come l’introduzione del ciclo industriale nell’agricoltura stia mettendo a rischio l’intero ciclo di vita del pianeta, esaurendone le risorse energetiche e inquinando progressivamente i suoli, l’aria e le falde.

La Dott.ssa Patrizia Gentilini, Oncologa, Ematologa e anch’essa membro di ISDE

[...] Continua a leggere Agricoltura e salute: Art.32 onlus sul convegno svoltosi il 12 marzo

Questioni di cuore: 19 febbraio ore 21

La Cooperativa Sociale Art. 32 Onlus a r.l., in collaborazione con l’Unione Roveresca, la Fondazione Girolomoni, il Gruppo di Acquisto Solidale di Fossombrone, l’Associazione Genitori in Gioco, il CAI di Fossombrone, organizza il primo ciclo di incontri formativi e informativi dal titolo “STILI DI VITA E PREVENZIONE – Impariamo a diventare protagonisti della nostra salute: sani ed equilibrati approcci come atto di prevenzione primaria e secondaria delle principali malattie del nostro tempo”;  otto serate gratuite aperte a tutti.

Si tratta di un primo passo verso il coinvolgimento “proattivo” dei cittadini, parte integrante della medicina d’iniziativa, un evoluto modello assistenziale e organizzativo che assume il bisogno di salute prima dell’insorgere della malattia, o prima che essa si manifesti o si aggravi, prevedendo ed organizzando le più appropriate risposte assistenziali.

S’inizia giovedi 19 febbraio, alle ore 21:00, presso la Sala del Chiostro di Sant’Agostino in Fossombrone, con “QUESTIONI DI CUORE”, serata dedicata alla conoscenza e alla prevenzione del rischio

[...] Continua a leggere Questioni di cuore: 19 febbraio ore 21

Venerdì 6 febbraio la coop Art.32 a Fossombrone:

Venerdì 6 Febbraio 2015, ore 21:00. Cripta di Sant’Agostino – Piazza Dante, Fossombrone, progetti per l’ospedale di Fossombrone. Dalla medicina d’attesa alla sanita’ d’iniziativa. Salute, appropriatezza, efficienza, efficacia. a cura di Cooperativa art. 32 Onlus.

Share

Sentenza TAR: pedalate, cittadini, pedalate!

Con sentenza 913/2014, il TAR Marche 913-2014 REG.RIC ha respinto il ricorso del Comune di Barchi contro i provvedimenti regionali che determinano la riduzione dei servizi ospedalieri nel nostro territorio e la trasformazione delle strutture ospedaliere di Fossombrone e Cagli nelle cd. Case della salute, depotenziando i servizi di emergenza. Al ricorso hanno collaborato Comitatinrete e Comitato a difesa dei diritti di Fossombrone.

Tra le motivazioni, si evidenzia in primo luogo che il TAR ha considerato non fondate le censure circa “disparità di trattamento rispetto ad altre strutture ospedaliere di dimensione similare”. Sul punto il TAR ha probabilmente equivocato il ricorso del Comune di Barchi con quello di altri Comuni, quali ad esempio Fossombrone, di cui mai abbiamo condiviso la decisione di motivare il proprio ricorso sulla base di pretese disparità fra le strutture di Fossombrone, Cagli e Pergola.

Il TAR ha inoltre “condiviso quanto controdedotto dalle Amministrazioni resistenti riguardo alla presentazione dei documenti di riduzione della frammentazione

[...] Continua a leggere Sentenza TAR: pedalate, cittadini, pedalate!

Costituita la cooperativa per la sanità: Art.32 onlus.

Ieri sera, Giovedì 4 Settembre, presso il chiostro di Sant’Agostino di Fossombrone, si è svolta la cerimonia di fondazione della cooperativa sociale “Art. 32 onlus”.
La cooperativa è stata costituita da 45 soci fondatori di Fossombrone e Comuni limitrofi, medici, persone di ogni età e professione, alcuni parroci, tutti stanchi di vedere la progressiva e inesorabile scomparsa dei servizi socio sanitari necessari alla comunità.

 La cooperativa è aperta a tutti i cittadini e si propone, con spirito mutualistico e senza fini speculativi o di lucro, lo scopo di perseguire l’interesse generale della comunità, la promozione e la tutela della salute, la prestazione di servizi sanitari ed assistenziali, anche attraverso l’implementazione di innovativi metodi di cura e di nuovi sistemi gestionali. 

 Si tratta di un evento di grande importanza per il futuro del nostro territorio e dei suoi cittadini, attraverso il quale intendiamo ricostruire a Fossombrone e nei comuni limitrofi lo spirito di solidarietà e il senso di comunità, unica via d’uscita in questo periodo di crisi così profonda,

[...] Continua a leggere Costituita la cooperativa per la sanità: Art.32 onlus.

Ospedali riuniti: Matteo Ricci e i ricordi… arrugginiti.

«Nessun ospedale può stare in piedi se al suo interno non c’è una medicina adeguata. L’attuale riorganizzazione dei reparti che prevede l’internistica su Fano e la complessità chirurgica su Pesaro non ci soddisfa affatto». Matteo Ricci apre gli “Stati Generali della Salute” del 27 giugno cadendo dal pero, improvvisamente c’è “qualcosa che non va”, “qualcosa non ha funzionato”, e afferma, guarda un po’, che “se si vuole investire su Marche Nord e Area Vasta 1 non si possono togliere le risorse”. Improvvisamente il delfino pesarese di Matteo Renzi scopre che “abbiamo un rapporto tra posti letto e cittadini inferiore rispetto alla media regionale”, ci chiediamo cosa pensava di aver sottoscritto, precisamente nel giugno 2009, quando dichiarava con toni altisonanti in seguito all’approvazione da parte del Consiglio Regionale dell’azienda Ospedali riuniti Marche Nord che si trattava di “una vera riforma della sanità che rafforza e qualifica l’offerta del Nord delle Marche a favore dell’intero territorio di

[...] Continua a leggere Ospedali riuniti: Matteo Ricci e i ricordi… arrugginiti.

Sanità: si vende aria fritta.

Stando a quanto pubblicato dalla stampa locale si direbbe che a Fossombrone ci sia qualcosa da festeggiare in materia di Sanità; ciò si evince soprattutto leggendo ciò che pubblica il PD locale - lo stesso che incontra nelle segrete stanze  ”l’assessore che non conta”  Mezzolani - i cui rappresentanti locali non hanno ancora compreso che la “Casa della salute”  non è un ospedale e non avrà servizi ospedalieri, né il Punto di Primo Intervento inserito in tale struttura, anche nell’ipotesi di funzionamento H24, né disporrà di risorse professionali, dotazioni e servizi indispensabili alla gestione delle emergenze, quelle serie!

Teniamo a precisare infatti che fino a poco più di un anno fa l’ospedale di Fossombrone, pur dopo anni travagliati in cui era stato abbondantemente privato di servizi e personale, contava su 78 posti letto (68 Ospedalieri + 10 Hospice), reparti di chirurgia, medicina e lungodegenza, un efficiente punto di primo intervento H24, laboratorio analisi e diagnostica H24.

Ad oggi invece, relativamente ai 70 posti letto tanto sbandierati per la “ Casa della Salute”, scopriamo che:

30 sarebbero di

[...] Continua a leggere Sanità: si vende aria fritta.

Accordi elettorali: sulla salute non si scherza.

Nei numerosi articoli di stampa pubblicati in queste ultime settimane è stata manifestata, anche da parte di soggetti istituzionali che dovrebbero avere una discreta competenza e capacità di valutazione, un’inspiegabile euforia nei confronti dell’ipotesi di riconversione dell’ospedale di Fossombrone in Casa della Salute cosiddetta di Tipo C. Termine che sembra unire intenti e obbiettivi della Giunta Regionale, con l’inconsistente Assessore Mezzolani, e di taluni amministratori locali. Come se il problema fosse del nome che si da alle cose e non della loro sostanza, che di fatto comporta la scomparsa di servizi sanitari e ospedalieri essenziali per i cittadini e la comunità e fa venir meno il diritto inalienabile alla salute, sancito dall’Art. 32 della costituzione.
Non a caso, ormai da un anno, ci opponiamo alla riforma sanitaria propinataci dalla Giunta Regionale e ribadiamo che sul diritto alla salute e sui connessi servizi fondamentali non si può scendere a compromessi; di conseguenza non si possono in alcun

[...] Continua a leggere Accordi “elettorali”: sulla salute non si scherza.