ottobre: 2017
L M M G V S D
« giu    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Nanoparticelle e qualità dell'aria: avevamo ragione.

Apprendiamo dalla stampa che: “la concentrazione di “nanoparticelle” nel sangue di persone ammalate di leucemia acuta mieloide è molto più elevata rispetto a quello delle persone sane.
La scoperta è del team interdisciplinare composto da medici, biologi, farmacisti e bioingegneri (Ematologia Aormn, Università di Urbino e Arpam  Pesaro), coordinato dal dr. Giuseppe Visani della Ematologia di Pesaro e dalla Professoressa Maria Antonietta Gatti del laboratorio Nanodiagnostics di Modena, che ha messo a punto una nuova tecnica diagnostica rilevando, per la prima volta in assoluto, una compromissione ambientale.
Le nanoparticelle sono dei frammenti di sostanze chimiche, quali, appunto, i metalli pesanti (piombo, rame, zinco, alluminio, eccetera), di dimensioni molto piccole, presenti nel pulviscolo ambientale che respiriamo o che ingeriamo con cibi contaminati.
Da un punto di vista medico-scientifico, la scoperta viene ritenuta di particolare rilievo.
La scoperta è stata illustrata martedì 20 dicembre prossimo durante una conferenza stampa alla presenza dei ricercatori, il dottor Giuseppe Visani, la dottoressa Antonietta Gatti

[...] Continua a leggere Nanoparticelle e qualità dell’aria: avevamo ragione.

Vecchio stupidario per nuovi inceneritori: interviene Federico Valerio

Pubblichiamo due riflessioni di Federico Valerio sull’inquinamento da inceneritori. Il dott. Valerio, già chimico ambientale per l’Istituto nazionale di ricecra sul cancro e noto anche per le sue ricerche con ISS e altri Enti, pubblica il materiale sul suo blog.

1) E’ ormai un classico. Ogni volta che si vuole imporre un inceneritore, c’è il personaggio di turno che racconta che “non c’è da preoccuparsi, l’inceneritore inquina meno di qualche macchina”.

Nel tempo, a sostenere questa schiocchezza, si sono succeduti il presidente Berlusconi, il sindaco di Genova Pericu, il presidente Commissione Ambiente Realacci…

Oggi, per far digerire l’impianto che dovrebbe trattare  198.000 tonnellate  l’anno, nella Piana di Firenze, a pronunciare questa schiocchezza, almeno da quanto riportato sui giornali, sono la prof.ssa Loredana Musumeci, direttore del dipartimento Ambiente dell’Istituto Superiore di Sanità- “Impianti come questo inquinano meno del traffico“- e la società Quadrifoglio che gestisce i rifiuti fiorentini -”Quando siamo fermi ai semafori ne respiriamo molta di più“- con

[...] Continua a leggere Vecchio stupidario per nuovi inceneritori: interviene Federico Valerio

Stop Glifosato, l'UE deve decidere.

#StopGlifosato

GLIFOSATO: “L’EUROPA STA PER AUTORIZZARE UNA SOSTANZA POTENZIALMENTE CANCEROGENA CHE LE REGIONI ITALIANE FINANZIERANNO CON I FONDI PUBBLICI DELLA PAC DESTINATI ALLE MISURE PER L’AGRICOLTURA SOSTENIBILE”

La Commissione Europea potrebbe nei prossimi giorni rinnovare l’autorizzazione per l’utilizzo del Glifosato, un pesticida molto diffuso e definito potenzialmente cancerogeno dallo IARC, l’Istituto per la ricerca sul cancro dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

32 Associazioni Ambientaliste e dell’Agricoltura Biologica italiane chiedono al nostro Governo il bando della produzione, commercializzazione ed uso di questo pesticida in Europa.

22 febbraio 2016 – “Quello del glifosato è un autentico scandalo: senza pareri univoci sul piano scientifico in merito alla sua pericolosità per la salute umana, la Commissione Europea sta per procedere ad una nuova autorizzazione del prodotto chimico per altri 15 anni”.

Questa l’opinione condivisa da 32 Associazioni nazionali ambientaliste e dell’agricoltura biologica, che esprimono la grave preoccupazione per come si sta muovendo l’Europa ed il Governo italiano, con le Regioni, sulla imminente decisione a livello

[...] Continua a leggere Stop Glifosato, l’UE deve decidere.

Tempi massimi di attesa: la vertenza legale e le slide dell'assemblea.

Proseguiamo la pubblicazione dei materiali dell’assemblea-incontro di Fossombrone del 18 gennaio, qui i seguenti materiali:

 -L.E.A. (livelli essenziali di assistenza) e Liste di attesa, Power point a cura di Alfredo Sadori che spiega la vertenza per il recupero delle spese. LEA E LISTE DI ATTESA 18.01.2014

-Brochure-volantino sulla vertenza legale alla quale invitiamo tutti/e a partecipare: l’Azione legale per il recupero dei costi delle prestazioni ambulatoriali a pagamento in caso di mancato rispetto dei tempi massimi d’attesa.
BROCHURE LISTE DI ATTESA

-Gestione comune dei servizi sanitari, la proposta umbra, power point a cura del dott. Carlo Romagnoli – Isde (Medici per l’ambiente) Umbria:
Gestione comune del servizio sanitario

Qui di seguito invece il servizio svolto dal Tg 3 Marche sull’iniziativa del 18 gennaio:
video

Share

Fossombrone 18 gennaio:

 “UN’ALTRA SANITA’ E’ POSSIBILE… Difendiamo la nostra salute!” , sabato 18 gennaio alle ore 20,45 ,  Fossombrone,  Palazzetto dello Sport sito in Viale Cairoli.

Saranno nostri ospiti Andrea Bellardinelli – coordinatore Emergency Programma Italia, Carlo Romagnoli – ISDE Umbria e Franco Neri – Associazione Viva la Vita.

Insieme faremo il punto su impatti e conseguenze per i cittadini di questa riforma sanitaria, evidenziando anche alcune possibili alternative.

 

Un’altra sanità è possibile. difendiamo la nostra salute.

sabato 18 gennaio 2014, Fossombrone,
Palazzetto dello Sport.

Incontro organizzato da:

Comitato a difesa dei diritti e Comitatinrete.

Con la partecipazione di:
Emergency –I sde – Comitato 16 novembre.

Aderiscono:
Coordinamento provinciale “La salute ci riguarda”, Fano
Comitato pro-salute e sanità, Fossombrone
Comitato per la difesa dell’ospedale e dei servizi socio-sanitari, Cagli

 

PROGRAMMA:

 

Introduzione

Marco Bartoli – Comitato a Difesa dei Diritti -La lotta del territorio per l’ospedale e i nostri diritti ,

Alfredo Sadori – COMITATINRETE – LEA (livelli essenziali di assistenza) e liste di attesa,

Dr. Carlo Romagnoli – ISDE – Gestione comune di Servizi Sanitari

[...] Continua a leggere Fossombrone 18 gennaio:

Pesticidi: è ora di cambiare.

No all’uso dei pesticidi nei pressi dei centri abitati:  un passo avanti contro i veleni occulti.

 

Il  Consiglio di Stato ha dato ragione al Comune di Malosco (Val di Non) ed al suo regolamento circa l’utilizzo dei pesticidi nel suo territorio comunale (art. 5 comma 4 del Regolamento comunale per l’utilizzo di prodotti fitosanitari).

Il ricorso al CdS, come quello precedente al TAR trentino, era stato fatto dal presidente della Coldiretti trentino, che riteneva eccessiva la distanza di 50 metri come fascia di rispetto dai siti sensibili per i trattamenti disposta dal  Comune(art.5. comma 1 del regolamento di Malosco).

Patrizia Gentilini di ISDE (Medici per l’ambiente) dichiara: ” ora abbiamo un riferimento giurisprudenziale definitivo per far applicare a tutti i Comuni italiani questo tipo di vincoli, nel nome della tutela della salute dell’uomo e dell’ambiente (art. 32 della Costituzione)”.

In questi anni, anche  il Coordinamento dei comitati ha lavorato per segnalare la necessità di fermare l’inquinamento “ingenuo” dei territori con pratiche

[...] Continua a leggere Pesticidi: è ora di cambiare.

Polli alla diossina… riflessioni di un medico

Gentile Direttore,

con il recente scandalo di  polli e uova tedesche alla diossina si ripropone  ormai  un  rituale ricorrente e costante circa la sicurezza alimentare ( ricordiamo le mozzarelle campane, le pecore pugliesi,  i suini irlandesi, i polli toscani) e che – proprio per queste sue caratteristiche – rischia di passare  come una notizia fra le tante, cui non si dedica l’attenzione che merita.

A questo proposito vorrei tuttavia ricordare che l’importanza  del tema in oggetto tema non è mai sfuggita ai Medici per l’ Ambiente, che, senza che ci fossero emergenze di sorta, il 18 novembre 2008 promossero nel salone comunale di Forlì  un incontro pubblico dal titolo” Il caso diossina”.

 Col termine diossina si intende la TCDD (2,3,7,8–tetraclorodibenzo-p-diossina), nota come “diossina di Seveso” a causa dell’incidente occorso a Seveso nel 1976, pericolosa a dosi infinitesimali ( miliardesimi di milligrammo) e  che è stata definita la sostanza più pericolosa mai conosciuta;  affini a questa molecola ve ne  sono  tuttavia altre centinaia, con caratteristiche simili per cui

[...] Continua a leggere Polli alla diossina… riflessioni di un medico

Ospedale Fano-Pesaro: l’edilizia sanitaria non costruisce la salute

torrette_ancona

L’annuncio di un nuovo ospedale Fano-Pesaro, dal costo di oltre 130 milioni di euro, in linea con le politiche regionali di investimento per l’edilizia di questo settore, rende perplessi molti cittadini che si chiedono se non sarebbe stato meglio investire nella prevenzione, nelle politiche di abbattimento delle nocività, nell’aumento della qualità delle strutture esistenti piuttosto che in un modello di sanità che spinge molto spesso le persone a spostamenti che eguagliano in chilometri quelli presso i Santuari.

 Il rapporto Ceis-Sanità 2009 presentato poche settimane fa segnala che la spesa sanitaria del 2009 ha raggiunto un importo pari al 8,7% del Prodotto interno lordo, e che considerando il valore aggiunto del settore raggiungiamo una percentuale di circa il 12%, per cui la spesa sanitaria rappresenterebbe la terza realtà industriale del Paese dopo alimentari ed edilizia!
La bilancia commerciale dei farmaci, dei quali gli anti-neoplastici rappresentano un ingente settore, segnala l’importazione di sostanze per ben 2,4 miliardi di euro. 

La

[...] Continua a leggere Ospedale Fano-Pesaro: l’edilizia sanitaria non costruisce la salute

Il nostro sito diventa anche un Blog!

Come potete vedere il sito, grazie al lavoro gratuito di Francesca Palazzi Arduini che ha preparato la piattaforma WordPress, è cambiato per darci modo di pubblicare più velocemente e di indicizzare meglio i contenuti, tutto il  materiale del vecchio sito
è comunque presente alla pagina archivio,

adesso è possibile anche commentare gli articoli direttamente,

a presto!

Share